Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'


 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 7 Riflessioni
 La verità a qualunque costo?
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
luisa camponesco
Curatore


Italy
1907 Inseriti
385 Gold
2262 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  12:26:03  Mostra Profilo  Visita la Homepage di luisa camponesco  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a luisa camponesco

Eccomi qua ancora una volta a crucciarmi su quesiti esistenziali. Quando dire la verità e in che modo o quando conviene tacerla.
Giorni fà un'amica mi ha chiamato disperata, ad un controllo il medico le ha detto "signora lei ha un carcinoma". Certo qui la verità andava detta, magari con maggior tatto. Ma quando la verità è più dannosa di una bugia? Ci sono cose che sarebbe meglio non dire, dal momento che non cambierebbero i fatti ma procurerebbero solo un inutile dolore. Sono le conseguenze ad impensierirmi e allora cosa fare? Dire sempre la verità, tacerla o sostituirla con una pietosa bugia?.
Forse bisognerebbe valutare caso per caso.

Luisa

leda cossu
Senatore


Italy
424 Inseriti
115 Gold
439 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  13:50:47  Mostra Profilo  Visita la Homepage di leda cossu  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a leda cossu
Io vedo che è un po' come ai bambini, non sono tutte uguali le loro reazioni quando devono andare dal dentista.
Ad alcuni glielo devi dire almeno tre giorni prima, fa parte del programma delle giornate... è un impegno come un altro... facciamo "il tagliando" ai denti ecc. Se glielo dici all'ultimo minuto vanno in ansia, si sentono impreparati.
Ad altri ... all'ultimo minuto e solo perchè serve, per strada... no giriamo di qua perché mi ha telefonato il dentista che ti vuole salutare.... Se glielo dici tre giorni prima si disperano tutto il tempo, non dormono, drammatizzano.

Ci sono malati terminali, anche medici, che hanno un tumore, ma si comportano come se non fosse vero, in modo diverso naturalmente.
C'è chi parla di guarigione anche tre giorni prima di morire ed altri che non vogliono nemmeno che si dica che sono malati e lo considerano un fatto passeggero.

La legge dice che... si deve dire, il buon senso e il rispetto per le persone ci dice che a volte bisogna dire pochissimo, quel tanto che basta per curarsi e soprattutto per non spegnere la speranza.

Speranza di che cosa, di una guarigione? No, di una qualità di vita la migliore possibile.
Ma se uno deve morire? Qualità di vita anche per lui.

E' il lavoro di ogni giorno, pensare ai giorni a venire che dà qualità alla vita, comportarci con un malato come una persona che c'è e vive ogni giorno, piuttosto che uno che ha già la sorte segnata.

Questo vale anche per le operazioni chirurgiche,, per i traumi che compromettono la nostra autonomia, e secondo me....per tutti i dolori del mondo.

Chi lo comunica con una mano, sull'altra dovrebbe aver scritto: speranza, fiducia nel trovare una soluzione di benessere, disponibilità a trovarla insieme.
Anche quando ci si allontana da un amore: sono quì, voglio il tuo bene, che tu segua la tua strada, anche se lontano da me. E' doloroso, ma forse ci sarebbero meno traumi, meno solitudine se sapessimo che un posto nel cuore di quell'uomo ce l'abbiamo sempre (o viceversa).
A volte non sono i risultati che contano, ma tutto il lavoro per raggiungerli.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità dà della salute questa definizione: "la S. è data dall'equilibrio psico-fisico di una persona".

Favorire il benessere significa appunto perseguire il massimo equilibrio possibile. Fino all'ultimo momento pensando alla vita. Quello che c'è dopo non compete a chi cura, quello che c'è in mezzo è solo un momento....di vita.

LedaVai a Inizio Pagina

ophelja
Curatore


Italy
2094 Inseriti
153 Gold
2109 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  13:58:22  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a ophelja
Mi piace risponderti con quanto già scritto da altri:

La verità è come la religione. Ha soltanto due nemici: il troppo e il troppo poco. Samuel Butler

Edited by - ophelja on Oct 08 2003 13:58:53Vai a Inizio Pagina

Elena Fiorentini
Curatore


Italy
5099 Inseriti
551 Gold
5196 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  14:23:00  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Elena Fiorentini  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Elena Fiorentini
Verità solo per le malattie o anche per altro?

Per le malattie: nel caso di mia mamma, le tenemmo nascosto tutto, perchè con il suo carattere temevamo molto a causa della sua eccessiva emotività. Era diventata un po' sorda e non capì la diagnosi della dottoressa, però alla prima visita mia mamma esclamò:
" mi ha fatto una visita oncologica..."
Morì serena, sospettava qualche cosa , ma la mancanza di certezza era importante.Aveva il mito della bellezza, della forza, del non ammalarsi mai...

***

Ci sono altre verità che bisognerebbe conoscere, su queste ci sarebbe da discutere ancora di più, essendo diversissime le casistiche.

Avrei voluto ad esempio sapere dalle maestre che aveva avuto mio figlio in terza elementare, dopo che cambiammo casa e scuola, che cosa pensavano di un bambino con il padre invalido e la madre musicista equivalente di tonta, secondo i loro canoni di valutazione.

Se l'avessi saputo gli avrei cambiato scuola immediatamente e non gli avrebbero rovinato la vita togliendogli la fiducia in se stesso, in un momento delicato, cambio di casa e il padre ricoverato in Francia per tentare di recupare parte di deambulazione.

Il recupero fu faticosissimo e dovetti dimettermi dal lavoro.
Questo è un caso in cui è meglio esternare per bene tutto ciò che si pensa,noi interlocutori ci arrabbiamo, però si sa come porre rimedio.

In altri casi, non saprei che dire,vanno valutate le situazioni di volta in volta.

Se si è bersaglio di valutazioni sbagliate....? Scriviamo in help on line - riflessioni- concerto di sogni...

E. F.
Elena

Edited by - elenafior on Oct 08 2003 15:17:11Vai a Inizio Pagina

leda cossu
Senatore


Italy
424 Inseriti
115 Gold
439 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  15:29:19  Mostra Profilo  Visita la Homepage di leda cossu  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a leda cossu
Prevenire è meglio che curare.
Conoscere tutto per modificare quello che si può. Per la salute e per la qualità della vita.
Intendevo solo parlare di lavoro da fare tutti i giorni... per evitare il dolore che si può evitare (certamente anche alcune iscrizioni scolastiche)

Quello che penso sia da mettere in discussione sono "le regole del dire tutto" quando la situazione non è modificabile in nessun modo. Solo in questo senso parlo di ...tutti i dolori del mondo. Le situazioni che sai già che non puoi cambiare.

E poi ogni persona ha la sua misura... se dico ad esempio ad un ragazzo di 20 anni che ha l'epatite C, che non guarirà mai, che dovrà fare cure invalidanti che...posso anche dirglielo dolcemente finché voglio e lui potrà anche essere equilibrato ed intelligente, volersi curare, ma esserne ugualmente distrutto proprio perché glielo ho comunicato tutto e subito, senza conoscerlo. Non sempre si tratta di dolcezza, ma di inesorabilità della malattia.

Per dire devi conoscere chi hai di fronte, potresti distruggere le risorse interiori di una persona. Potresti anche mandarlo fuori di testa, portarlo ad autodistruggersi. Comunicare in modo da suscitare risorse interiori dovrebbe far parte della stessa cura al malato.

Così per ogni persona ed ogni malattia invalidante, restando nel tema malattia.

LedaVai a Inizio Pagina

luisa camponesco
Curatore


Italy
1907 Inseriti
385 Gold
2262 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  15:59:57  Mostra Profilo  Visita la Homepage di luisa camponesco  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a luisa camponesco
Il problema sul dire o meno la verità può estendersi anche a molti altri campi ed avere mille sfaccettature , ma sottoscrivo in pieno quanto voi tutte avete detto fin'ora.
Grazie dell'aiuto
Luisa

Vai a Inizio Pagina

Grazia
Curatore


Italy
781 Inseriti
109 Gold
796 Punti Rep.
Inserito - 08/10/2003 :  18:57:38  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Grazia
Io sono per la verità, deve essere detta comunque, certo nel modo dovuto.

Non bisogna creare false illusioni, questo vale in qualsiasi campo, sia nella malattia che in altri casi della vita.

Mio padre è stato malato tanti anni, senza sapere la verità, anche se intuiva che il suo male era inesorabile, continuava a crearsi delle speranze e noi soffrivamo a mentire, però non ci sentivamo di dire la verità.

Le situazioni sono tante ed ognuno ha un suo modo di apprendere la verità.

Anche nell'amicizia e nell'amore a volte idealizzi una persona che magari non merita il tuo amore, forse farebbe male conoscere la verità ma eviterebbe gravi errori.

Ciao.


GrazyVai a Inizio Pagina

lissa
Villeggiante


Italy
26 Inseriti
100 Gold
31 Punti Rep.
Inserito - 12/10/2003 :  22:40:01  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a lissa
ho sempre pensato che la verità viene prima di tutto.Ma forse evitare un dolore ad una persona a te cara non è proprio mentire.Mi è capitato di veder morire una persona a me cara e in quel momento e con una malattia terminale forse avrei taciuto.Ma spesso mi fermo a pensare: se mi fossi trovata nella stessa situazione non avrei avuto il diritto di sapere??un mio diritto...

Vai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato Hathfertiti 
Tema Auguri
Tema Il saio nero
Tema Storie dal bosco incantato - Il ballo di primavera 
Tema Scherzi del cuore?
Tema AUGURI OPHELJA
Tema Incorniciato Piano Bar 
Tema Quei puntini sulle i
Tema Difficoltà
Tema L'ordine del sole nero
Tema I introduce myself
Tema Mi presento
Tema Incorniciato La maschera da collezione 
Tema un disegno di giulia sammaritano
Tema Incorniciato Sul finire del giorno
Tema Scrivere per non sentirsi soli
Tema Incorniciato Acque profonde 
Tema Lentissimo
Tema Ciò che il fuoco non può distruggere
Tema Corso sui versi degli animali
-----------------------------------------
Vai a:

Pagina Caricata in :6,73
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page