Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 3 Viaggi
 Bruxelles e Brugge
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Giusy Melillo
Cittadino


Italy
50 Inseriti
100 Gold
55 Punti Rep.
Inserito - 17/03/2009 :  20:05:34  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Giusy Melillo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Giusy Melillo
LA PIACEVOLE VISITA DI BRUXELLES E…SOPRATTUTTO LA SCOPERTA DELL’INCANTEVOLE BRUGGE:

di Giusy Melillo


Bruxelles, capitale del Belgio e d’Europa per essere sede degli organi dell’Unione Europea, è davvero piena di fascino. Per certi versi ricorda la città di Parigi.
Se si sceglie di non fare visita ai musei di Bruxelles ( ne sono una ottantina e tra essi particolarmente celebre è quello dei fumetti), due giorni sono l’ideale per conoscerla tutta e con calma.
Passeggiare a piedi per le strade di una città che non si conosce, muniti di una cartina alla mano, deve essere la migliore abitudine del turista; in tal modo si possono scoprire anche meraviglie affatto note.
Non spetta certamente a me riferire cenni storici e artistici di questa bella città ( ai più già noti); però potrebbe essere utile una indicazione dei suoi principali punti di interesse.
Il centro storico di Bruxelles è ben raccolto, per cui, camminando-camminando, in poche ore si riesce a visitare la “Grand Place” (patrimonio dell’Unesco), di forma rettangolare, con l’Hotel de Ville, le case delle Corporazioni, la Maison du Roi e le suggestive viuzze che intorno ad essa si snodano. Nei suoi dintorni si trova la piccola statua di bronzo del “Manneken Pis” collocata in cima ad una fontana, simbolo leggendario della città. E poi la galleria della “Reine”; le numerose chiese gotiche e romaniche; “Place du Gran Sablon”; i coreografici negozi di cioccolato, di merletti e le brasseries. Meritevoli di visita sono anche il Palazzo di Giustizia, con la sua preziosa cupola dorata; il Palazzo Reale; e , un po’ più decentrato, l’Antomium, situato in “Parc Heisel”, edificio monumentale che sta a Bruxelles come la Torre Eiffel sta a Parigi. “Rue neuve” è invece la strada dedicata allo shopping, soprattutto per quanto concerne l’abbigliamento. Per chi si reca a Bruxelles, è immancabile tappa il moderno quartiere che ospita le sedi delle istituzioni belghe e di quelle europee: da “Rue de la Loi” fino all’imponente palazzo specchiato del Parlamento Europeo, passando anche per il Parco del Cinquantenario, il cui monumento celebra i 50 anni della indipendenza del Belgio. Pertanto è possibile partecipare alla visita guidata gratuita in alcuni ambienti interni del Parlamento Europeo, tra cui l’aula delle adunanze la cui visione costituisce una esperienza davvero emozionante.
Un consiglio spassionato per chi viaggia in Belgio durante l’inverno: quello di portare sempre dietro un ombrello, un impermiabile ( ottimale se piove col vento) e di vestirsi con indumenti che siano veramente caldi.

Da Bruxelles, poi, si impiegano soli 55 minuti di treno per raggiungere un gioiello di città: Brugge, capoluogo delle Fiandre Occidentali, ricca di storia, arte e folklore.
Brugge è una città dal “sapore” molto nordico, dalle strade strette e colme di biciclette, dai canali suggetivi, dalle piazze incantevoli, colorate e grandi, dalle piccole abitazioni coi tetti a spioventi che sembrano appartenere alla città delle bambole. E’ sempre incredibile scoprire quante differenze possano caratterizzare un territorio spostandosi di pochi chilometri solamente, dall’architettura ai tratti della popolazione locale e alla sua lingua. Basta pensare che a Brugge non si parla il francese, come a Bruxelles, bensi’ l’olandese!
Naturalmente è una questione di tempo che si ha a disposizione e di preferenze, ma vale la pena scoprire questa città incontaminata, che a giusta ragione ha calamitato la protezione dell’Unesco. Peraltro, dalla stazione di Brugge si raggiunge agevolmente a piedi il centro storico, con soli 15 minuti di passeggiata.

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema QUESTO POCO E’ TUTTO (poesia)
Tema NEL MARE DELL'INVIDIA (poesia)
Tema viaggi: ALLA SCOPERTA DI MATERA...
Tema viaggi: MAIORCA.
Tema MI PRESENTO
Tema eutanasia...
Tema la felicità
Tema una brutta sensazione
Tema Basta una notte: Dell'ortica e del gelsomino
Tema Bruxelles e Brugge
Tema BARBIE
Tema E' per te questo mio cuore
Tema la gioia di imparare
Tema una testimonianza di guerra
Tema a colloquio con un altro valoroso soldato italiano
Tema COMUNICAZIONE FIERA LIBRO TORINO
Tema una perla di saggezza
Tema ciao sono terry
Tema QUANDO L'APPARIRE NASCONDE L'ESSERE
Tema comunicazione e consenso in anestesia
-----------------------------------------
Vai a:

Pagina Caricata in :0,84
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page