Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'


 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
%>  
 tutti i Forum
 3 Viaggi
 Il giardino della botanica superiore a Firenze
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
olivia
Viaggiatore


Italy
17 Inseriti
102 Gold
22 Punti Rep.
Inserito - 07/06/2003 :  14:43:49  Mostra Profilo  Visita la Homepage di olivia  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a olivia
Per un intero mese, eccezionalmente e su prenotazione, il celebre Giardino della botanica superiore, all'interno del complesso monumentale di Boboli, realizzato nel 1766 su progetto di Niccolò Gaspero Paoletti e Giuseppe Ruggeri, sarà riaperto al pubblico.
Sarà possibile visitare questo spazio situato fra Palazzo Pitti ed il Forte del belvedere dal 9 giugno al 18 luglio, in concomitanza con una serie di manifestazioni culturali. Dopo aver attraversato varie fasi di degrado, questo spazio è stato recentemente restaurato secondo le antiche caratteristiche e ora racchiude al suo interno una grande varietà di palmifere e piante acquatiche di notevole interesse storico e botanico.
Il giardino e' aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 e le visite dovranno essere prenotate obbligatoriamente presso Firenze Musei, al numero 055/294883.
Come spiega la direttrice di Boboli Litta Medri, quest' area, è suddivisa in due parti: il Giardino degli ananassi, così chiamato per le coltivazioni praticate dal granduca Ferdinando I, e il Giardino della Sughera, composto da varie terrazze e al quale si accede da un passaggio posto sul viale dei Cipressi. Nel suo periodo di maggior splendore il Giardino della botanica ha ospitato fino a 11 mila specie tropicali delle quali oggi rimane traccia solo nei documenti di archivio redatti dal botanico palermitano Filippo Parlatore che fu tra i principali artefici di quest'area. L'attuale risistemazione non riproduce l'aspetto di allora, ma si richiama alle atmosfere e alla visione di insieme dell’epoca, anche per le difficoltà di far sopravvivere certe specie di piante esotiche.


Olivia Z.

Beppe Andrianò
Amministratore


Italy
2290 Inseriti
285 Gold
1920 Punti Rep.
Inserito - 08/06/2003 :  12:18:29  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Beppe Andrianò  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Beppe Andrianò
Cara Olivia,
sarebbe sensazionale organizzarci per andare a vederlo avendo magari i permessi per effettuare alcune fotografie e riprese.. da poter poi mettere su concerto per farle vedere a quanti non avranno avuto modo di partecipare..

A chi interesserebbe un giro culturale di questo tipo?

Olivia che tu sappia sono aperti anche durante il weekend? tipo sabato pomeriggio?

grazie per quanto ci stai regalando,
beppe


Beppe AndrianòVai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
 
 Nessun Tema...
 
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :9,41
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page