Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 Home
 Archivio Notizie
Notizie Cerca Notizia
La Russia che non ci raccontano Inserita da Roberto Mahlab 23/06/2022
06:53:19
E’ polemica in Italia per la presenza di membri a vario titolo del governo russo sui media che, spesso senza contradditorio, diffondono la propaganda del Cremlino supportati da diverse voci del nostro paese, come fossero rappresentanti esclusivi della voce della Russia. Ed è spesso diffusa contemporaneamente una presunta informazione su statistiche che indicano che l’appoggio dei russi a Putin è quasi totale. Ma è vero? Ne parliamo con Lana Vasilieva che segue le vicende del paese di origine dall’Australia dove risiede e opera nella pubblica amministrazione nell’ambito dell’istruzione.

Lana Vasilieva : ”Diciamo subito che quattro milioni di russi se ne sono andati dal paese dall’inizio della guerra, certo quelli che potevano permettersel...

Leggi l'articolo Commenti (0)
Parliamo del prossimo referendum sulla giustizia ? Inserita da Admin 27/05/2022
21:00:16
Un messaggio solamente interlocutorio per capire quanto ne sapete del prossimo referendum del 12 Giugno.. e se avete già una opinione in merito.


Leggi l'articolo Commenti (0)
L'Ucraina è Europa Inserita da Roberto Mahlab 01/03/2022
12:01:27
Katerina Sadilova, giornalista free lance Ucraina, mi immerge nella avvincente Storia millenaria del suo paese, libero, indipendente e democratico, aggredito dalla Russia di Putin.

KS : "L'Ucraina ha una Storia, una cultura, una lingua che, a differenza delle assurde teorie di Putin, sono del tutto indipendenti da quelle russe. Il Rus' di Kyiv (Kiev in lingua ucraina), fin dal decimo secolo prosperò nell'ampio territorio del paese, era uno stato il cui popolo aveva radici vichinghe e scandinave e non slave, la città fu fondata dai vichinghi che sul posto si sono mescolati con gli slavi. Il termine Rus è di origine scandinava, ancora oggi usato per indicare gli svedesi come rootsi. Solo con il tempo è diventato il termine che gli slavi h...

Leggi l'articolo Commenti (0)
La Luna di fragola Inserita da Roberto Mahlab 19/08/2021
23:56:46
Ieri sera per cena un piattone di succulente fragole appena comprate e poi ho letto che la Luna piena era denominata "Luna di fragola" secondo il mito degli indiani d'America, e allora per logica e razionale conseguenza mi sono messo lo zaino in spalla con dentro la Canon 750D, l'obiettivo Canon 18-200 e il cavalletto e sono andato in centro per fotografarla vicino ai monumenti. E' così che prendiamo le decisioni noi imprenditori palestrati del ventunesimo secolo ed è per questo che la mia segretaria fa svuotare a me i cestini in ufficio e l'azienda se la gestisce da sola.

Ero contento di rivedere Lu, quanti bei ricordi del passato, secondo l'orario ferroviario universale avrebbe dovuto sorgere alle 21 e 11 e io ero sotto il Duomo con l...

Leggi l'articolo Commenti (0)
Nascita di un supereroe : Strudelman Inserita da Roberto Mahlab 19/08/2021
11:09:52

Io ero una persona comune e, proseguendo per una strada senza infamia e senza lode, avevo anche trovato un lavoro comune : svuotavo i cestini e spolveravo la scrivania dell'ufficio della mia azienda gestita dalla mia segretaria. Una sicurezza alzarsi al mattino e essere consapevoli che non succederà nulla e che al massimo mi potrebbe essere chiesto di pulire i vetri delle finestre e di annaffiare le piante sul terrazzino. Eppure a volte il senso di protezione che avvertivo veniva scalfito dalla visione della vita degli altri, quando andavo in giro per la città, di solito al buio della sera, affinché nessuno potesse notare che io ero solo una per...

Leggi l'articolo Commenti (0)
Ombre di foglie sulla Luna Inserita da Roberto Mahlab 07/08/2021
11:24:49

Quando le foglie
giocano con lei
le due ombre
danzanti

Riappari come la luna
inattesa luce della notte
io la guardo vedendo te
io ti vedo dentro me

Coincidenza ancora
evento sincronico
memoria indelebile
parole mai pronunciate

Desiderio di dirle
quali
quelle con lo sguardo corrucciato
o quelle con il sorriso

Quelle limpide di cristallo
come questa luna in questa notte
come le ombre di foglie sulla luna.

Roberto Mahlab



Leggi l'articolo Commenti (0)
Il coraggio di Jasmine Inserita da Roberto Mahlab 30/05/2021
18:24:46
Questa è la storia di tante donne che si trovano tra di noi, che incrociamo ogni giorno, della loro lotta per ottenere ciò che deve essere normale dal momento in cui aprono gli occhi, il diritto alla vita libera, la loro storia colma di emozione che si incontra con le fattezze gelide e senza espressione dei distruttori senza ragione.
Quanto più ascoltiamo le loro storie, tanto più ci rendiamo conto che sovente è anche la nostra storia, oppure potrebbe esserlo.

Il coraggio di Jasmine

Ci fu un prima e ci fu un dopo. Un prima quando uscì di casa dando un bacino sulla fronte e un buffetto sulla guancia al piccolo Davide, il finto sguardo di rimprovero preventivo di una madre fiera e il sorriso a stento trattenuto quando gli ...

Leggi l'articolo Commenti (0)
L’uomo che leggeva libri Inserita da riccardo resconi 24/01/2021
18:32:41
L’uomo che leggeva libri

Qui sono il custode
Da così tanti anni che non ricordo neanche quanti
Qui dove le anime vengono a riposarsi e cercano la pace
Quella che gli è mancata precedentemente
Dalla mia guardiola ne ho visto passare in molti
Ed ognuno di loro era la dimostrazione d ciò che erano stati in vita
Chi passava in carrozza con sontuosi cavalli, e chi con macchine estrose
Chi aveva scritto chi fosse stato sul proprio marmo e chi solo le iniziali del proprio nome
Chi faceva vigilare il proprio sonno da nudi angeli e chi invece ricordava una nascita ed una partenza
Proprio su una di queste, una volta entrato, si dirigeva un signore piuttosto distinto
A guardarlo aveva circa 70 anni, sempre sbarbato a dovere e con una buon...

Leggi l'articolo Commenti (0)
Il mio nome dimenticato Stanislav Evgrafovič Petro Inserita da riccardo resconi 17/10/2020
19:05:12
Il mio nome dimenticato
Stanislav Evgrafovič Petrov

Sono nato nel ’39 e la guerra la avevo già avvertita da bambino, con un padre pilota di aerei
Forse la mia strada era già segnata da quell’inizio
Anni dopo la conferma
Mi iscrissi all’Aeronautica Militare Russa, prestigiosissima scuola, che mi avrebbe in seguito formato nella specializzazione della difesa antiaerea
Erano anni turbolenti tra le due super Nazioni, e qualsiasi cosa doveva essere ben ponderata
Quella che chiamarono Guerra Fredda, provocò notevoli difficoltà nei due schieramenti
Ricordo fosse Settembre del ’83 ed il freddo era già incalzante
Fui mandato a sostituire un ufficiale di servizio, che aveva il compito di sorvegliare siti missilistici americani
Tutte...

Leggi l'articolo Commenti (0)
MODALITA' COVID DI ACCESSO AL SITO Inserita da Admin 26/04/2020
16:51:17
Si raccomanda a tutti i visitatori del sito di accedere indossando mascherine e guanti. Il dispenser di sapone liquido si trova in bagno nella seconda porta a destra. Vi raccomandiamo di rispettare la distanza di almeno un metro dal mouse del vostro vicino di collegamento, nel caso vi venisse da starnutire vi preghiamo di non farlo verso il monitor per non diffondere il virus in modo non controllato sul web.
Grazie
L'ammininistratore Beppe

Leggi l'articolo Commenti (1)
Evienziamoci Inserita da Admin 16/06/2019
11:56:36
Ciao, segnalatemi su facebook, instagram o segnali di fumo quale post vi piacerebbe mettere in evidenza sul profilo instagram di concertodisogni useremo delle immagini di repertorio per accompagnare l'incipit del vostro testo e per mettere il link nelle storie direttamente ai racconti/commenti.
Aiutateci a far sapere quanto abbiamo saputo fare.
ciao
Beppe


Leggi l'articolo Commenti (0)
INSTAGRAM: CONCERTODISOGNI Inserita da Admin 20/02/2019
20:09:20
Da qualche tempo abbiamo attivato un profilo instagram nominandolo CONCERTODISOGNI e l'idea è quella di creare un ponte virtuale tra le tecnologie di condivisione attuali e quelle che hanno ospitato i nosti racconti e poesie qui su concrertodisogni.

Chiediamo a tutti quelli che lo desiderano di darci suggerimenti su come integrare le due solzioni e renderle maggiormente visibili con l'obiettivo di dare ulteriore popolarità ai nostri bravissimi autori concertisti.

Vostro
Beppe




Leggi l'articolo Commenti (0)
L'ultimo terrazzino Inserita da Roberto Mahlab 27/10/2018
08:41:21
1.

"Vuoi davvero sapere tutto?", sospirò il capo della polizia Sherlock Gardener, appena Eleanor si sedette ed ebbe posato il largo cappello alla moda sulla scrivania ingombra di faldoni. "Sì!", rispose lei con voce che non tradiva la forte emozione che le era esplosa nell'animo. L'uomo si avvicinò alla grande finestra che dava sulla città, ottanta piani sotto, vite che passavano, di molte conosceva i segreti e le abitudini. Ma questo caso era diverso, unico, non gli era mai capitata una inchiesta simile. Infine si accasciò sulla grande poltrona girevole, premendosi le tempie con le mani quasi a voler cercare conforto. E parlò e Eleanor impallidì. Quando il capo della polizia ebbe terminato, le chiese speranzoso :"Sei delusa?". "Da lui?....

Leggi l'articolo Commenti (8)
Majistre Inserita da riccardo resconi 11/02/2018
18:43:58
Majistre

Quando varcai la soglia dell’ufficio, non sapevo ancora mi sarebbe potuto accadere da lì a poco
Da poco laureato, avevo avuto poche esperienze nel mio ambito
Tutte piccole cose
L’ufficio era nella palazzina anni 50 in Piazza Magni a Milano
Gli esperti la indicano come la più riconosciuta sede Ministeriale della Conservazione del Patrimonio Artistico del nostro paese e della Salvaguardia delle Tradizioni
Dopo circa un’ora di colloquio, mi ritrovai nel corridoio ancora incredulo
Con un plico di carte nella mano destra ed un viso fiero dell’incarico assegnato
Avevo il treno la mattina dopo, alle cinque
Destinazione: Corigliano Calabro
L’appuntamento era con la dirigente Attinà Concetta, alle ore 14 circa
Nel viaggio, gir...

Leggi l'articolo Commenti (0)
"Guarda, le stelle cadenti..." Inserita da Roberto Mahlab 20/08/2017
20:20:25
"Sono bambini!", ho esclamato sorpreso rivolto verso l'amica antropologa Maryan Ismail che ho accompagnato al Memoriale della Shoà tre sere fa. Erano in fila, il primo era appoggiato allo stipite del portone dell'ingresso laterale a fianco del Memoriale, gli altri in fila appoggiati alla spalla di chi era di fronte. "E' un gesto che proviene dalla loro cultura, appoggiarsi l'un l'altro significa proteggersi l'un l'altro", mi ha spiegato Maryan.

"Il primo ha tredici anni, l'età massima è di 17 anni, provengono dall'Eritrea, sono cattolici e cristiani copti, le famiglie li fanno scappare per evitare loro di essere arruolati a forza e a vita a qualsiasi età nelle milizie del tiranno del paese", è intervenuto uno dei responsabili, "alcuni ha...

Leggi l'articolo Commenti (0)
Pagina 1 di 53 | 15 Temi Succ.

Pagina Caricata in :1,42
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2021 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page