Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'

'
' '
 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 FESTA D'ESTATE IN MEZZO AL MARE
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Domenico De Ferraro
Emerito


Italy
121 Inseriti
102 Gold
126 Punti Rep.
Inserito - 08/07/2005 :  15:51:50  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a Domenico De Ferraro
FESTA D’ESTATE IN MEZZO AL MARE

Billy era un pesciolino tutto rosso con una macchietta nera sull’occhio sinistro .Quando nacque Billy insieme ad altri trenta fratellini e sorelline la mamma ed il papà la signora pesciolina
ed il signor pesciolino invitarono un sacco d’amici
alla festa della loro nascita .
Giunsero da mari freddi e tropicali, amici e parenti a portare
Quantità di doni ai piccoli appena nati.
Fù una gran festa , e si divertirono molto i tanti invitati.
Papà pesciolino lisciandosi i baffetti fù veramente soddisfatto
di quella covata, che alla sua signora moglie regalò una collana
di perline, decorata a mano prodotta nei lontani mari del sud. Dopo quella gran festa , i pesciolini iniziarono a pinnegiare
di qua e di là sempre accompagnati dalla mamma e dal papà. Sfilando tutti allineati , birichini e sorridenti
Tra l’alghe e le rocce in fondo al mare. Era una bella scena di famiglia , tutte le comare del d’intorno mare , non facevano altro che parlare bene di quella famigliola. La signora calamara
Apostrofava i suoi piccoli , al modo corretto del nuotare dei pesciolini , perfino la signora Dentice ne rimaneva incantata
E ne parlava bene con chiunque avesse a che fare.
Billy cresceva nel gruppo insieme ai suoi fratellini e sorelline
si divertiva un mondo soprattutto quando s’andava a riposare
e si poteva giocare di nascosto a tirare i sassolini
o giocare con le palla di corallo,il mare era per Billy
e i suoi fratelli ancora un mistero profondo.
Non aveva un limite ne un inizio , era sconosciuto
Avvolte Billy notava delle luci verso la superficie dell’ombre
vaghe l’attiravano assai avrebbe voluto nuotare verso di loro andare a vedere cosa fosse.
Ma la paura , e le raccomandazioni dei genitori lo fermavano
Facendogli bloccare la pinna , e ritornare a nuotare diritto verso
Altre mete. Per diverse notti Billy sognò , di vedere da vicino quell’ombre e quelle luci in superficie, ma mentre nuotava felice verso di loro si ritrovava prigioniero in una grossa rete insieme a tant’altri pesci grandi e piccini.
Il bel sogno si tramutava in un incubo , e si svegliava di colpo sudato si rifugiava sotto la grande pinna della mamma in attesa passasse quel timore.
Una bella mattina, uno stridulo suono corse fin sotto al mare
era una fischio prolungato e potente da far vibrare le squame
Dell’ udito. In lontananza apparve una grande ombra oscura avvicinarsi sempre più, verso di loro. Papà pesciolino corse a vedere cosa era e dopo aver quasi volato a pelo d’acqua vide con suo stupore un gigantesco transatlantico ,avvicinarsi minaccioso sbuffando grossi nuvolosi dalla canna fumaria verso la costa.
Corse a più non posso,ad avvertire tutti gli altri abitanti di quel
Breve tratto di mare dell’imminente pericolo .
Corse a perdifiato per mettere in salvo l’intera sua famiglia, facendo lunghissimi balzi in avanti.
Mamma pesciolina preoccupata come non mai teneva
i suoi figlioli al riparo dentro una piccola caverna marina.
Ammonendoli di non muoversi da lì per nessuna ragione al mondo.
Una volta tutti al riparo, il grande transatlantico giunse nelle loro vicinanze ed il timore provato divenne subito terrore poiché nel suo passaggio delle grandi onde smossero ogni cosa , provocando
Vortici e correnti che risucchiarono tutto ciò che vi finiva dentro.
Billy fù uno dei tanti piccoli pesciolini ad essere , risucchiati dalla corrente e venire trasportato lontano dalla sua famiglia.
Furono ore e giorni duri , ritrovarsi solo , in mezzo al grande mare
Indifeso preda facile , di tanti malintenzionati.
Non sapendo cosa fare, ritrovatosi solo, incominciò a nuotare
a più non posso in lungo e in largo per il grande mare.
Gridando con tutte le forze sue i nomi dei suoi fratelli e delle sue sorelle , che non vedeva più. Fù così nuotando sfinito , affamato
Riuscì chi sa come a sfuggire ai tentacoli d’una grande medusa corse a più non posso sempre più verso il fondo .
Rifugiandosi al fine in un vecchio veliero disteso sul fondo
sabbioso Dei grandi cannoni di bronzo ,e grossi botti erano disseminati ovunque.
Billy s’infilò dentro, in attesa che passasse il pericolo
per poter ritornare a ricercare la sua famiglia.
In quel luogo oscuro tra le travi corrose di legno
ebbe modo di fare amicizia con un simpatico pesciolino pagliaccio giunto sulla scia spumosa dell’eliche del grosso transatlantico .
Aveva viaggiato a lungo , schivando le fauci di pescecani
e grandi pesci predatori sempre pronti a volessero pappare
in un sol boccone.
Aveva infranto, causa la sua innata curiosità la regola
d’ allontanarsi sconsideratamente dalla barriera corallina
Ove vivevano tutti gli altri componenti della sua famiglia
Dopo essersi presentati e raccontato le loro rispettive vicissitudini
Billy e Samuele si giurarono eterna amicizia d’aiutarsi fraternamente a ritornare a casa per poter riabbracciare
i loro rispettivi familiari.
Dopo avergli chiesto ovviamente umilmente perdono.
I due amici impauriti , dopo essere rimasti a lungo al riparo
dentro la pancia del vecchio veliero , ed essersi raccontato ogni cosa della loro vita , spinti da un certo brontolio allo stomaco e dopo aver incominciato a veder doppio dalla fame , si spinsero intimoriti e con cautela fuori in mezzo al mare alla ricerca di qualche alga da sgranocchiare o mollusco o rametto d’erba marina
da mangiare. Nuota nuota trovarono ogni ben che soddisfasse
La loro fame. Finirono per fare un bel banchetto , e il pesciolino
Pagliaccio Samuele cantò delle belle canzoncine che fecero
Addormentare Billy beatamente.
Dopo aver dormito tutta la notte nella pancia del vecchio veliero
in fondo al mare. Billy e Samuele furono svegliati dalla luce del sole schizzarono lesti dal loro nascondiglio e facendo mille capriole e rincorrendosi l’un l’altro , ripresero il loro viaggio .
Ma questa volta non riuscirono a fare tanta strada , poiché tutto un tratto si sentirono presi in una grande rete , trainante che faceva
Man bassa d’ogni forma viva in fondo al mare. Billy voleva gridare, ma si sentiva inerme era rivivere quel suo sogno che faceva da piccolo, m’ adesso purtroppo era tutto vero e lui non poteva fuggire a nascondersi sotto la grande pinna della mamma poiché era solo, indifeso contro qualcosa che aveva sempre temuto s’avverasse. Si vide portare sopra verso la superficie .
L’azzurro del mare diveniva celeste e bianco , non riusciva a distinguere bene le forme , vedeva grandi braccia tirare su la grande rete, e uno strano essere con un grande barba scura ridere soddisfatto di sé. Furono attimi terribili, provo a chiamare Samuele , lo cerco tra le centinaia di pesci e piccoli calamaretti .
Si girò e rigirò poi tutto d’un tratto lo vide balzar fuori
con in capo una grande alga verdognola e sorridergli .
Billy sono qui , tutto bene, come riusciremo a fuggire adesso
da questo imbroglio?
Sempre gridando Billy rispose : Non lo sò
Prova a farti venire qualche idea mondo pesciolino, se no finiamo entrambi in padella. Pensò tra sé ci fosse papà saprei cosa fare.
Dopo essere stati tirati su in barca , il pescatore contento
Apri le rete e la svuotò sul fondo della barca.
Aveva fatto una buona pesca, al mercato tanta roba gli l’avrebbe pagata bene.
Forse da quel pescato avrebbe potuto pure portarne un po’ a casa per sé. E chi sa regalarne un po’ a mastro Biagio che gli aveva aggiustato la rete il mese scorso senza prendersi pagato.
Era contento il pescatore prese a cantare , pensando di ributtare
di nuovo la rete in mare per un ultima volta e far ritorno piano verso la costa. Svuotata per intero la rete Billy cadde in mezzo a tanti pesci , in tanti piangevano e si disperavano , gridavano voglio la mia mamma. Billy senza farsi prendere dal panico , dopo essere finito accanto ad un polipo provò a guardare meglio dove fosse finito e guarda qua guarda là, cosa vedono i suoi occhi i suoi fratellini e le sue sorelline disperati e piangenti.
Oh Dio disse mondo pesciolino i miei fratelli e le mie sorelle
provò a chiamarle e loro dopo averlo riconosciuto e riabbracciato
gli raccontarono come fosse malauguratamente caduti anche loro nella rete mentre nuotavano tutti insieme alla ricerca di cibo al largo d’un promontorio. Mamma e papà disse Billy .
Sono salvi , erano scesi in fondo in fondo al mare , quando noi
in attesa della loro risalita dagli abissi siamo stati presi nella rete sfortuna nostra.
Come faremo adesso ad uscire da qui Billy gli chiesero tutti in coro.
Billy si gratto il capo con la pinna e disse non lo so mondo pesciolino ci vorrebbe solo un miracolo.
E l’inaspettata sorte giunse come il vento di ponente,
un surfista astigmatico e anche un po’ miope privo degli occhiali
ovviamente mentre provavo una tavola da surf con vela , corse come il vento su d’un onda poi un’altra ancora per andare a speronare con un gran botto la povera barca del pescatore.
L’urto fu molto forte , la barca si catapultò ruotandosi su se stessa fece cadere in acqua il pescatore e l’intero pescato di quel giorno.
Le parolacce non si possono raccontare . L’imprecazione furono
Tante il pescatore infuriato nero, voleva stringere le sue grandi mani intorno al collo dell’orbo surfista, che poverino avendo ingoiato molto acqua e in stato confusionale gridava aiuto aiuto salvatemi ve ne prego annego. Intanto i pesciolini di nuovo liberi nel mare nuotarono lesti lontano da luogo , per ore tutti insieme uniti in branco, e solo dopo essersi sentiti stanchi e sfiniti e nascosti in una grande grotta marina si dissero salvi.
La gioia di ritrovarsi fù grande Billy riabbraccio felice come
non mai i suoi fratelli e le sue sorelle .
Un pesce trombetta , ed un pesce chitarra insieme
ad un pesce tamburo presero a suonare un motivo allegro
che allietò l’incontro.
La notizia della loro liberazione non tardò a farsi udire, di bocca
In bocca sull’eco dell’ onde marine la lieta notizie si sparse
Per i sette mari. Un anziano merluzzo conoscendo per caso
I genitori dei pesciolini salvi, corse lesto a cercarli , li trovò al calar del sole afflitti e disperati . Gli comunicò la felice notizia.
Schizzarono nell’acqua ed abbracciarono l’anziano merluzzo fecero giro tondo quanto è bello il mondo , e dopo averlo tanto ringrazziato corsero lesti dai loro piccoli che l’attendevano intimoriti nella grotta.
Ci fù così una gran festa durò tre giorni , tantissimi invitati che mamma pesciolina stremata e felice d’aver ritrovati i suoi figlioli
S’addormentò di colpo in una conchiglia . Nel bell’evento in corso
Segui inaspettato anche la promessa di matrimonio d’una sorella
di Billy con Samuele il pesce pagliaccio suo amico della passata
Avventura. Inseguito ebbero tanti pesciolini pagliacci che fecero la gioia dei zii e soprattutto di Billy che amava molto i bambini.
Per questo aprii una scuola di salvataggio , e insegno a tutti pesci dei sette mari come difendersi e cosa sapere sul quel grande
Essere che ha il nome di Pescatore.
Il mare dopo tante avventure sembrò ritornare sereno e piatto riscaldato dall’estivo sole.
Solcato in volo solo da qualche gabbiano solitario
bianco come una virgola in mezzo al cielo azzurro precipitante
in acrobatiche picchiate a caccia di qualche cosa da mangiare
Ma questa è un’altra storia che vi racconterò un altro giorno
adesso vi basta saper che i nostri amici son felici là giù
in fondo al mare insieme alla loro mamma ed il loro papà.


   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato L'ALBERO DI NATALE 
Tema Incorniciato LA BALLATA DELLA BEFANA
Tema Incorniciato LA DANZA E LE TENTAZIONI
Tema Incorniciato LA MEMORIA DELLA LUNA 
Tema Incorniciato BALLATA DEGLI ALBERI
Tema Incorniciato AMORI DI MARZO
Tema Incorniciato POEMA DI COMPLEANNO
Tema Incorniciato LA LEGGENDA DEL SANTO UOVO
Tema Incorniciato FANTARIME DI APRILE
Tema Incorniciato LA CASA DEL SOGNO
Tema Incorniciato L'ARIA SI TINGE DI GIUGNO
Tema Incorniciato IL SOGNO DI POSEIDONE
Tema Incorniciato L'OMINO DEL NORD
Tema Incorniciato La scura aria d'autunno
Tema Incorniciato Le Gambe Lunghe Della Giovinezza
Tema Incorniciato IL PRESEPIO DELLE MERAVIGLIE
Tema Incorniciato PICCOLA COMMEDIA CARNEVALESCA 
Tema Incorniciato Canzone Delle Donne
Tema Incorniciato LA LEGGENDA DEL SANTO UOVO
Tema Incorniciato UN CANTO D'AMORE E DI MORTE
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :8,48
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page