Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 La stanza
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Previous Topic Tema Tema Successivo  
riccardo resconi
Senatore


Italy
480 Inseriti
102 Gold
485 Punti Rep.
Inserito - 12/06/2022 :  18:45:52  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a riccardo resconi

La stanza

Quando la polizia forzò la porta, chiusa dal di dentro con più giri di chiave, la prima cosa che arrivò alle loro narici, fu quel profumo di gelsomino
Tipico di quando cammini lungo alcune strade, piene di questa pianta profumatissima e ti giri attratto
Erano stati avvertiti di urla provenienti dalla casa che avevano fatto accapponare la pelle e di rumore di mobili scardinati o lanciati
Ma quando i poliziotti entrarono, non trovarono nessuno e niente di tutto ciò
Anch’essi increduli, cercarono ovunque, aprendo anche minuscole scatole, che mai avrebbero potuto contenere un uomo, al massimo una tartaruga
Tutto era al suo posto, e quello che si era detto di mobili divelti, non trovò alcun riscontro
Ma allora cosa era successo in realtà
Cosa e chi aveva provocato panico e il nostro intervento, si chiese il Commissario
Sedendosi quest’ultimo su uno sgabello di lontana fattura indiana, iniziò a guardarsi in giro, con un fare più da turista che da investigatore
E forse fu proprio quell’atteggiamento distaccato, che lo aiutò a vedere meglio
Il giradischi stava ancora scavando il solco di un vecchio disco di Miles Davis, e le ante della portafinestra erano aperte
Forse perché troppo caldo nella stanza, era pur sempre Luglio
Il gatto, fino ad allora nascosto, non ebbe paura di avvicinarsi, miagolando con insistenza per ricevere del cibo
La stanza, dove i miei ispettivi occhi, si erano posati, non era molto grande, ma arredata con un gusto molto personale
E vari luoghi della Terra, si erano amalgamati tra di loro
Non saprei se bene o male, ma di certo non passavano inosservati
Cosa era successo in quella stanza, chi l’abitava dove era scomparso, era uno o più di uno
Un libro di C. Castaneda era stato abbandonato sul divano, con un piccolo fermaglio che raffigurava un clown
Sembrava quasi volesse prenderci in giro
In ogni caso presi il libro e vi trovai una citazione
Mi piacque
La volli mettere a verbale, forse ritenendola più importante di quella che fosse
Lo scopo della vita è di imparare.” “Quando non si ha nulla da perdere, si diventa coraggiosi. Noi siamo timidi quando ci aggrappiamo ancora a qualcosa.” “I paurosi tirano per i piedi chi è intento a volare, per riportarlo a terra.
Forse non dovevo guardare in quella stanza, forse dovevo uscire su quel balcone e guardar meglio
Forse chi era lì, era volato via, non aveva avuto paura
A quel forse seguirono le ombre che si stagliarono davanti alla Luna


   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato U' Suonno
Tema Incorniciato Colori
Tema L'attrice
Tema Incorniciato Il Lenzuolo
Tema Incorniciato Il Volto
Tema Incorniciato Il Cammello
Tema Breve news & old su di me
Tema Incorniciato U’ cuntastorie (Il cantastorie) 
Tema Incorniciato La corriera 23.
Tema Incorniciato Tango
Tema Incorniciato La scogliera
Tema Incorniciato Sensazioni di una sera
Tema Incorniciato Il Grido
Tema Incorniciato Il foglio bianco.
Tema Incorniciato Il pesciolino ed il pellicano 
Tema Incorniciato Il negozio di orologi.
Tema Incorniciato Ernesta strega maldestra
Tema Incorniciato Chiedimi la Luna
Tema Incorniciato Pane
Tema Incorniciato La Giostra.
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :16,62
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2021 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page