Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 22 Cani, Gatti &Co.ncertodisogni
 un cane per strada
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
massimo
Emerito


Italy
112 Inseriti
105 Gold
127 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  12:39:44  Mostra Profilo  Visita la Homepage di massimo Invia un Messaggio Privato a massimo
giusto 10 minuti fa, mentre in auto tornavo in ufficio, ho visto un cane abbandonato...
Un cane nero, coda a ricciolo, medio, magro, molto magro...
lo riconosci subito il cane abbandonato, perchè è la disperazione..
gira in tondo, senza una meta, quasi senza un senso logico, solo teso alla ricerca di un segnale conosciuto, di un punto fermo, di un odore distinguibile, di una traccia che ricorda
La strada in cui girava è ad alta velocità ed il mio primo pensiero è stato che se io avevo rallentato ed atteso che tornasse sul ciglio, il prossimo forse non avrebbe voluto o potuto farlo..
ho visto un cane condannato a morte...
il mio primo istinto è stato quello di fermarmi, caricarlo...e poi...
ho gia' due cani in famiglia, e mio figlio, giusto per non farsi mancare nulla, tre giorni fa ha adottato una gattino rosso, tremendo...convivenza difficile...
non era possibile..
avrei potuto portarlo al canile..ma il ricordo..centinaia di cani, imploranti...
ergastolani con poche speranze di evasione, condannati dalla loro unica colpa, il loro esistere.
Ho dovuto forzarmi per proseguire, ma non puoi illudere, per un momento una bestia cosi' per poi abbandonarla di nuovo...
Ho odiato in quel momento il suo ex padrone...
uno sconosciuto che si e' permesso di usare violenza al suo cane ed a me, che mi ha ferito profondamente nell'anima, punendomi per una colpa non mia...
ho desiderato fortemente che avesse la stessa sorte del suo cane
spero che il mio desiderio si avveri
massimo

ophelja
Curatore


Italy
2094 Inseriti
153 Gold
2109 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  12:55:05  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a ophelja
Patapunfete....

Oh! povero me.. dove mi trovo?
Vorrei sapere chi e cosa è stato a farmi sparire tutto : casa, amici, lavoro e adesso mi costringe a girare in tondo per una piazza che non conosco..... avevo anche un cane nero che mi è stato rubato proprio ieri....

augurarsi bene per se e gli altri porta bene a se e agli altri; o no?

Edited by - ophelja on Oct 10 2003 12:55:58Vai a Inizio Pagina

leda cossu
Senatore


Italy
424 Inseriti
115 Gold
439 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  15:11:39  Mostra Profilo  Visita la Homepage di leda cossu Invia un Messaggio Privato a leda cossu
Avrei sposato la tesi di Massimo, poi ho letto Ophelja e ho avuto un ripensamento.
Ebbene si, fra le molte persone egoiste, o acefale che abbandonano gli animali ci può essere qualcuna che sta male, che le è successo qualcosa, che magari cerca il cane nero.
La prossima volta che capita a me, se non riesco a tenere il cane, visto che il coraggio di imprigionarlo al canile non ce l'ho, almeno non maledirò il padrone. Grazie Ophelja del tuo punto di vista

LedaVai a Inizio Pagina

Grazia
Curatore


Italy
781 Inseriti
109 Gold
796 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  16:41:45  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a Grazia
Non vorrei che, questi nuovi abbandoni, siano dovuti alle nuove regole di comportamento per chi ha dei cani.

Generalmente gli abbandoni capitavano nel periodo estivo, a meno che non siano cani persi per caso, oppure il padrone è malato...o altri casi...non si può sapere.

Purtroppo è triste vedere questi poveri animali condannati a un destino crudele.... e non si è ancora riusciti a trovare una soluzione....ma certo maledire il padrone non servirà a salvarli.

GrazyVai a Inizio Pagina

massimo
Emerito


Italy
112 Inseriti
105 Gold
127 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  16:53:58  Mostra Profilo  Visita la Homepage di massimo Invia un Messaggio Privato a massimo
non credo che la definizione di uomo si adatti a tutti semplicemente perche' hanno due gambe, due braccia e camminano eretti...
togliamo loro l'umanita' e restano semplici animali.
ho due cani, fanno parte della famiglia e non esisite ragione alcuna che giustifichi un loro abbandono...
se accetti che un animale, cane gatto che sia, diventi membro della famiglia, devi assumertene la responsabilita' fino in fondo.
altrimenti lo lasci dove si trova, non e' una medicina, ma una libera scelta.
maledire il padrone non e' una soluzione, ma aiuta a sfogare la rabbia, non serve a nulla lo so bene, ma purtroppo non posso contrastare una persona fisica, ma un fantasma, e non ci sono armi.
impotenza, rassegnazione...inaccettabili, ma indispensabili...
difficile discorso, lungo e complesso....
in ogni caso il cane era abbandonato e credetemi si riconoscono subito...
i famosi cani senza collare..per esempio..
massi

Vai a Inizio Pagina

luisa camponesco
Curatore


Italy
1907 Inseriti
385 Gold
2262 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  17:56:06  Mostra Profilo  Visita la Homepage di luisa camponesco Invia un Messaggio Privato a luisa camponesco
Il mio pensiero è molto vicino a quello di Massimo
di chi abbandona un animale penso tutto il male possibile , magari non glielo auguro ma lo penso
Ho visto, purtroppo, cani scaricati da auto che poi partivano sgommando. E li vedevo rincorrerle finchè avevano fiato è uno spettacolo, credetemi che non si può dimenticare e che spezza il cuore alle persone che gli animali li amano per davvero.
Luisa


Vai a Inizio Pagina

leda cossu
Senatore


Italy
424 Inseriti
115 Gold
439 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  22:57:41  Mostra Profilo  Visita la Homepage di leda cossu Invia un Messaggio Privato a leda cossu
Forse c'è un equivoco, non abbandonerei mai un animale.
Ma non posso nemmeno pensare di tenere (dicevo nel senso di prendere in carico) i cani che trovo abbandonati. Mi trovo quindi normalmente a condividere il pensiero di Massimo e Luisa.

Ho, ed ho sempre avuto, cani e gatti...anche ospiti, in colonia estiva. Nove un'estate ne ho tenuti.
Mi piace il fatto che Massimo riconosca i cani abbandonati, significa che comprende, ama e rispetta gli animali. Ma ci sono persone che senza volerlo li abbandonano, nel senso che vivono soli, si ammalano all'improvviso e "non ci sono con la testa".
Insomma può essere che oltre a chi abbandona consapevolmente, ci siano altre persone che quando rientrano in se (anziani, disabili mentali che vivono soli ed hanno ricoveri improvvisi... e ce ne sono) cercano il loro cane e non lo trovano.
Per questo trovo arguta la riflessione di Ophelja.

Ci sono anche altre situazioni. Il mio Re Artù, terribile cagnaccio indomito, ineducabile, ci scappava in tutti i modi possibili.
Era in giro per la città tutto il giorno, quando usciva con noi al guinzaglio la città si divideva in due: pollice su una parte e pollice verso un'altra. Ci conoscevano tutti, era come vivere in una grande famiglia ed avere un figlio difficile. Per la strada, qualcuno ci rimproverava di abbandonarlo ed altri ci strizzavano l'occhio.
In realtà solo lui è stato così, forse perché era un maschio, mi dicono. Le femmine che ho avuto ed ho sono buonissime. Ma vedo anche maschi in giro obbedienti, remissimi. Il mio no.
Aveva l'orologio in testa, se scappava alle 7 andava in pasticceria e...giù pastine, alle 8 la morosa dall'altro capo della città, se scappava alle 10 era al Bisbucc (il nome dice tutto) e giù tramezzini e così via tutto il giorno. Al pomeriggio in piazza ed alle 18 alla mensa dei Carabinieri, forse era innamorato della divisa... chissà.
Il gioco preferito era prendere l'autobus, fare un salto dal finestrino della macchina ferma al semaforo, sedere per mezz'ore vicino al vigile nel bel mezzo delle sue funzioni a dirigere il traffico all'ora di punta. Ce lo portavano a casa i poliziotti o i vigili e... giù multe.
Faceva la pipì sulle scarpe delle "nemiche" di mia sorella. Faceva la collezione di morose e quando qualcuno suonava alla porta pensavo sempre a lui ed occhieggiavo per vedere cosa mi veniva incontro.... Era cardiopatico con tutte quelle emozioni, cerotto sull'inguine, compresse, cardiologo... per curarlo dovevamo mettergli la museruola, sciogliere le compresse.... una vita difficile ed una morte epica.
E' morto d'infarto davanti ad un cinema a luci rosse. Aveva un tale carisma da essere riuscito a farsi assistere dai passanti, che riconoscendolo si sono fermati (pure in quel luogo dove tutti passano veloci), hanno telefonato a mio figlio e qualcuno nel frattempo si poneva il problema di dove trasportarlo. 17 anni eroici suoi e certamente criticabilissimi i nostri, ma davvero non tutti gli animali sono uguali. Re Artù credeva di essere un capobanda e noi i suoi sottoposti. Forse abbiamo sbagliato a darli quel nome. La cagnona che ho ora si chiama Stella e lo è anche di fatto. Buona, obbediente, mi chiede il guinzaglio per uscire, lo fa tintinnare col muso...una Stella che ci consola. Ci tremano ancora i polsi pensando a Re Artù, ma secondo me è stata una catarsi anche per i nostri concittadini. C'era chi si identificava, lo coccolava, rideva, gli preparava il pollo arrosto (se non era arrosto... nisba).

Ma non avevamo coraggio di sterilizzarlo, tutto sommato camminava sui marciapiedi e se bloccava il traffico lo faceva..col vigile.
Cosa avei fatto oggi, con l'ordinanza sui cani? Lo difenderei con tutte le mie forze, lui, il suo spirito libero e non lo sterilizzerei.
Perché gli animali esistono, fanno parte di un equilibrio armonico con le altre specie e fra museruole, divieti, occhiate truci, mancanza di spazi dedicati, le persone borderline (un po' meno uomini e un po' più animali, come dice Massimo) potrebbero anche cadere in tentazione... di abbandono, come dice Grazia.

Alla prossima.....


LedaVai a Inizio Pagina

Roberto Mahlab
Amministratore



2739 Inseriti
296 Gold
2344 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2003 :  23:00:09  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Roberto Mahlab Invia un Messaggio Privato a Roberto Mahlab
Cari amici, augurare il male alle persone, anziche' semplicemente denunciare il malcostume di abbandonare gli animali, non e' condivisibile su una rivista che vuole fare informazione, considerate se una informazione che devia dal suo scopo abbia senso.
Rispondo in modo negativo. Denunciare un malcostume e' una cosa, deviare il testo su un altro discorso, e' un'altra cosa.
Rileggendo non ho cambiato l'impressione che ho avuto la prima volta, la denuncia si perde nelle parole successive, a me non e' rimasto il ricordo della denuncia, e' rimasta l'impressione per gli auguri di male. Affrontare un discorso in questo modo cancella lo scopo, e' la differenza che intercorre tra un qualsiasi forum di internet e la rivista reale che e' concerto di sogni, letteratura e informazione, non sfogo.

Grazie a tutti.

Roberto

Vai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema sarebbe bello
Tema mio racconto
Tema Tutti pazzi per il pitbull
Tema nuovo virus
Tema ancora notte
Tema black out
Tema ancora notte 2
Tema Incorniciato A volte finisce.
Tema Febbre creativa....
Tema Incorniciato Un soffio
Tema faticosamente
Tema Incorniciato un cane per strada
Tema faticosamente 2
Tema estraneo
Tema Immobilità
Tema Madre Teresa di Calcutta
Tema faticosamente 3
Tema LETTERA DI ADDIO
Tema OK
Tema ricordi
-----------------------------------------
Vai a:

Pagina Caricata in :0,93
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page