Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'


 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
%>  
 tutti i Forum
 3 Viaggi
 Sulmona e i suoi caratteristici confetti
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
olivia
Viaggiatore


Italy
17 Inseriti
102 Gold
22 Punti Rep.
Inserito - 07/06/2003 :  14:56:20  Mostra Profilo  Visita la Homepage di olivia  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a olivia
Sulmona è una delle più vivaci e interessanti città dell’Abruzzo, ed ha un’antichissima origine: una leggenda narra che la città nacque per opera di Solimo, uno dei compagni di Enea.
Essa conobbe il periodo più florido ai tempi di Cesare quando vi furono costruiti templi, acquedotti, le terme e un teatro. Le fertili campagne circostanti, già a quei tempi irrigate, fornivano abbondanti prodotti per tutta la popolazione.
Sulmona ha dato i natali ad alcuni famosi personaggi, tra i quali ricordiamo Publio Ovidio Nasone e Cosimo Meliorati, che divenne papa con il nome di Innocenzo VII.
Nel Medioevo Sulmona divenne nota per i preziosissimi lavori di oreficeria e per l’arte tipografica. Queste tradizioni sono state in gran parte perse, ma fin dal XVIII secolo Sulmona è famosa in Italia e nel mondo per l’arte di produrre confetti.
L’origine dei confetti così come li conosciamo (costituiti da un nucleo di mandorla o cioccolato ricoperto da una cristallizzazione di zucchero) è ancora oggetto di ricerche: di sicuro si sa che sono stati considerati sempre di buon augurio. Gli “antenati” dei confetti sono le noci, i pinoli o le nocciole rivestiti di miele, che i romani lanciavano in occasione di nascite o matrimoni. Nello Stato Pontificio si usava darli in omaggio come portafortuna agli attori teatrali (furono particolarmente apprezzati anche dalla Duse) e Napoleone Bonaparte entrò a Verdun nel 1806 passando sotto tre archi di trionfo costruiti con confetti bianchi. La produzione dei confetti di Sulmona è raffinata e di antica tradizione: i famosi cannellini di Sulmona erano particolarmente apprezzati da Giacomo Leopardi.
Per tradizione ad ogni colore dei confetti corrisponde una determinata cerimonia, un lieto evento o una ricorrenza: il confetto accompagna le varie fasi della vita dell’uomo. I confetti sono bianchi per la Prima Comunione, per la Cresima e per il matrimonio, perché simboleggiano la purezza; sono azzurri o rosa per il Battesimo, verdi per il fidanzamento, mentre nelle feste di laurea si utilizzano generalmente confetti rossi. Per l’anniversario delle nozze d’argento o d’oro, insieme ai confetti bianchi vi sarà un confetto avvolto da carta d’argento o d’oro.


Olivia Z.

Beppe Andrianò
Amministratore


Italy
2290 Inseriti
285 Gold
1920 Punti Rep.
Inserito - 08/06/2003 :  12:11:56  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Beppe Andrianò  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Beppe Andrianò
Carissima Olivia,
Interessantissima questa epopea del confetto :) estraggo una piccola parte di questa per la nostra area delle "cose strane del mondo".. dove abbiamo prolissamente parlato del matrimonio ma era stato tralasciato il confetto.. fondamentale..

Posso fare una domanda? per cosa era famoso Publio Ovidio Nasone.. io non ho fatto studi classici ma se scoprissi ora che Cyrano De Bergerac aveva un'antenato celebre in quel di Sulmona.. sarebbe uno scoop

ciao
beppe


Beppe AndrianòVai a Inizio Pagina

Paolo Talanca
Senatore


Italy
162 Inseriti
124 Gold
167 Punti Rep.
Inserito - 08/06/2003 :  13:45:03  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Paolo Talanca  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Paolo Talanca
Beppe, Publio Ovidio Nasone è conosciuto più semplicemente col nome di Ovidio ... quello dell'"Ars amatoria" e de le "Metamorfosi".

Essendo abruzzese sono stato molte volte a Sulmona. E' davvero una bellissima cittadina, dove, intuibilmente, si respira un'aria di antichità e di cultura. I cpnfetti lì sono, in effetti, buonissimi ed è un vero e proprio punto di riferimento per i futuri sposini... è lì che Roberto prenota ogni volta i miei confetti... ogni volta che vorrebbe farmi sposare qualcuna. Per fortuna che fino ad adesso sono sempre riuscito a far tornare indietro l'ordine .

-------------------------------
So che si può vivere non esistendo, emersi da una quinta, da un fondale, da un fuori che non c'è se mai nessuno l'ha vedutoVai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
 
 Nessun Tema...
 
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :5,65
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page