Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 Felicità in Confezione Spray
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
renato.
Villeggiante


Italy
37 Inseriti
100 Gold
39 Punti Rep.
Inserito - 24/01/2003 :  16:09:50  Mostra Profilo  Visita la Homepage di renato. Invia un Messaggio Privato a renato.

FELICITA’ IN CONFEZIONE SPRAY
(Magic omeopatic products made in Dheli - India)

Il mondo è fatto a onde, un colpo si è sulla cresta un’altro si è in fondo è così che vanno generalmente le cose ma quando si è in fondo sembra che tutto crolli, che tutto vada per il verso sbagliato e allora ci si intristisce non poco, ci sono persone che vivono sempre in fondo e che quando stanno per risalire sono talmente incredule che ciò stia accadendo, che perdono il balzo e ritornano immediatamente in fondo.
Un giorno di una fase veramente bassa, giravo per il mercato di paese in cerca di un paio di jeans, non ci vado spesso, la confusione proprio non mi piace e tanto meno in quei momenti, camminavo guardandomi per lo più la punta delle scarpe poi notai un banchetto nuovo gestito da.... un indiano, un indiano vero con il turbante arancione, con due occhi neri lucenti e profondi come due pozzi, un pizzetto altrettanto nero e un sorriso enigmatico stampato in faccia. Nel suo banco di esposizione aveva solo un articolo: “felicità in confezione spray” mi venne da sorridere, è già qualcosa pensai sono due giorni che non ci riesco, così spinto dalla curiosità mi avvicinai, se c’è qualche rimedio contro la tristezza fa proprio al caso mio. Ebbene come funziona questo prodotto miraoloso? Semplice saib, sta scritto su istruzioni, basta spruzzare pochino su fronte e attendere qualche minuto. E quanto costa chiesi? Niente saib tutto gratis. Scoppiai in una fragorosa risata, e quando mai qualcuno si mette un banco al mercato per non guadagnare nulla? Tu no preoccupa saib, io guadagno bene. Bah! hai visto mai, se funziona veramente ed è gratis me ne prendo due sporte, tutto quello che posso portare a piedi. Mi guardò con aria incredula e divertita nello stesso tempo e sempre fissandomi come se fossi un buffo animaletto me ne diede 20 flaconi, auguri saib mi disse ridacchiando. Sinceramente me ne andai convinto che mi avesse in qualche modo fregato ma i fondo non avevo pagato nulla quindi la coscienza non mi turbava più di tanto. Lasciai perdere il resto, i jeans potevano aspettare la felicità no.
Corsi a casa e mi misi subito all’opera, aprii il primo flacone e ne spruzzai un poco sulla fronte, non lessi le istruzioni ma feci come mi disse l’indiano, una sensazione di caldo e poi freddo, un profumo di menta, rosmarino e qualche altra sconosciuta spezia, e... magico! dopo un minuto mi sentii felice, mi era tornata di colpo la voglia di fare, di divertirmi, di andare al cinema e tante altre cose. Continuai così per una settimana spruzzandone un po’ al mattino a mezzo giorno e alla sera, se era felicità ne volevo tanta e tutta per me, le facce tristi e melanconiche che incontravo non intaccavano il mio umore come capitava prima, avrebbero sicuramente anche loro trovato prima o poi un indiano com’era capitato a me. Poi con il passare del tempo gradualmente le cose cambiarono e al penultimo flacone, a parte il buon profumo di menta e rosmarino, non restava altro; nessun effetto. Mi apprestai a tornare al mercato per chiedere all’indiano come mai ci fossero dei flaconi diffettosi e... sorpresa delle sorprese! nessuno l’aveva mai visto anzi, mi risero tutti in faccia. Preso dallo sconforto me ne tornai a casa, mi misi a fare zapping sulla TV ma volevo comunque arrivare a capirci qualcosa così presi il flacone dal ripostiglio e feci quello che non avevo ancora fatto, lessi l’etichetta sul flacone.

posologia: 1 breve spruzzo al mattino solo in casi di estrema necessità
effetti collaterali: in caso di sovradosaggio alcuni soggetti possono subire delle
profonde crisi depressive, nella maggioranza dei casi il prodotto
risulta essere del tutto inutile
rimedi immediati: “non” consultare il medico, regalare il flacone a qualcunaltro.

Ci pensai profondamente ma non venni a capo di niente, solo che forse ne avevo usato un po’ troppo, ma quel “regalare il flacone a qualcun altro” poi.... vah beh! tanto se non funziona più che me ne faccio? Così andai a fare quattro passi con il flacone in tasca e di lì a non molto trovai una persona con la faccia talmente triste da far piangere anche un pezzo di legno, cercando di non offenderla le chiesi cosa capitasse, ovviamente senza dirle che ero pressapoco agli stessi passi, mi trasformai in una bugia vivente fingendo che a me andasse tutto bene. Mi raccontò della triste famiglia, del suo burbero marito che la picchiava del suo poco appagante lavoro di altre cose veramente tristi.
senti le dissi, ti offro un caffé e forse ho qualcosa che fa al caso tuo (quel “forse” era l’unica nota che ad un interlocutore attento avrebbe fatto capire che in quel momento non le stavo dicendo la verità), così mentre prendevamo il caffé le diedi il flacone, le lasciai il mio numero di telefono pregandola di sapermi dire come si sarebbe trovata (che rischio! Devo essere proprio matto a lasciarle pure il mio telefono). Mi salutò e mi ringraziò con un mezzo sorriso sulle labbra come per dire: grazie ma per me non c’è più niente da fare io non credo alle favole.
Chissà perchè regalando il flacone ad Annalisa (così si chiama), mi sentii come liberato da un peso. Tornai dopo un’oretta a casa e non feci nemmeno in tempo a mettere le scarpe nel ripostiglio che il telefono suonò alzai, la cornetta e sentii una voce concitata dall’altra parte, un miscuglio di urletti di gioia, di ringraziamenti di frasi balbettate, grazie grazie! cosa posso fare per te? non so come ringraziarti ecc ecc. Ci misi un po’ per capire che si trattava di Annalisa alla fine la rassicurai che non mi doveva nulla e ridacchiando dissi: è tutto gratis, chiamami quando vuoi.
Credetemi nemmeno il primo spruzzetto di quel primo magico flacone aveva provocato in me una tale felicità. Questa storia la devo proprio scrivere pensai e andai nel ripostiglio a togliermi le scarpe. Sorpresa delle sorprese! nello scaffale c’erano 20 flaconi del Magic Omeopatic Products made in Dheli - India con una busta allegata che aprii immediatamente.
Gentile Saib, senz’altro avrà capito come funziona il prodotto, le auguro tanta felicità da ora in avanti. Grazie per aver scelto i prodotti della Magic Omeopatic Product.
Ora ho un banchetto al mercato con esposti 20 flaconi di felicità in formato spray e gli affari mi vanno talmente bene che ho deciso di regalarli anche via internet. Qualcuno me ne chiede uno alla volta, altri se li prendono tutti e ridacchiando, perchè so che è un consiglio inutile dico: legga le istruzioni.... saib.


   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
 
 Nessun Tema...
 
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :1,25
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2021 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page