Concerto di Sogni
Il primo Sito letterario italiano (google/alexa)
Tra i primi 100 Siti italiani (google/alexa)
Segnala concertodisogni ad un amico
Aiutiamo i ragazzi di Angelica
Iscriviti alla nostra MailingList!
Se ami le lingue fatti un giro in googlish!
Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor

 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 6 Musica e Canzoni
 giovanna d'arco
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
violetta
Viaggiatore


Italy
13 Inseriti
100 Gold
18 Punti Rep.
Inserito - ago 30 2002 :  10:00:44  Mostra Profilo  Visita la Homepage di violetta  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a violetta
Giovanna d’Arco F. De Andrè

Attraverso il buio Giovanna d'Arco
precedeva le fiamme cavalcando
nessuna luna per la corazza ed il manto
nessun uomo nella sua fumosa notte al suo fianco.

Sono stanca della guerra ormai
al lavoro di un tempo tornerei
a un vestito da sposa o qualcosa di bianco
per nascondere questa mia vocazione al trionfo ed al pianto.

lalala lalala lalalalalala
lalala lalala lalalalalala

Son parole le tue che volevo ascoltare
ti ho spiata ogni giorno cavalcare
e a sentirti così ora so cosa voglio
vincere un'eroina così fredda, abbracciarne l'orgoglio.

E chi sei tu lei disse divertendosi al gioco,
chi sei tu che mi parli così senza riguardo,
veramente stai parlando col fuoco
e amo la tua solitudine, amo il tuo sguardo.

lalala lalala lalalalalala

E se tu sei il fuoco raffreddati un poco,
le tue mani ora avranno da tenere qualcosa,
e tacendo gli si arrampicò dentro
ad offrirgli il suo modo migliore di essere sposa.

E nel profondo del suo cuore rovente
lui prese ad avvolgere Giovanna d'Arco
e là in alto e davanti alla gente
lui appese le ceneri inutili del suo abito bianco.

lalala lalala lalalalalala

E fu dal profondo del suo cuore rovente
che lui prese Giovanna e la colpì nel segno
e lei capì chiaramente
che se lui era il fuoco lei doveva essere il legno.

lalalalalala

Mai il rogo di una persona viva fu raccontato in maniera così dolce e poetica, come un incontro d'amore tra uno sposo e una sposa, e chissà se Giovanna non si sentisse davvero così. ascoltate questa canzone, è di una dolcezza e malinconia sconfinate.

violetta

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema IL PROBEMA E'... VUOI GUARIRE???
Tema la vespa
Tema I have a dream
Tema insolazione
Tema giovanna d'arco
Tema Il pescatore
Tema stranezze
-----------------------------------------
Vai a:
Sito segnalato da Conservatori.com
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2002-2005 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page