Concerto di Sogni
Il primo Sito letterario italiano (google/alexa)
Tra i primi 100 Siti italiani (google/alexa)
Segnala concertodisogni ad un amico
Aiutiamo i ragazzi di Angelica
Iscriviti alla nostra MailingList!
Se ami le lingue fatti un giro in googlish!
Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor

 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 8 Concerto News System
 E-Asia
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Roberto Mahlab
Amministratore



851 Inseriti
114 Gold
456 Punti Rep.
Inserito - ago 19 2002 :  03:02:26  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Roberto Mahlab  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Roberto Mahlab
Kuala Lumpur, Malesia - 19 agosto - dal vostro inviato

Kuala Lumpur, la capitale e il centro finanziario della Malesia, e' un insieme di scintillanti isolati di costruzioni e grattacieli di cristallo, alternati a verdi spazi, le due immense e altissime torri gemelle, le piu' alte del pianeta, troneggiano da ogni parte si guardi.

Come in larga parte delle metropoli dell'Asia sud orientale, si circola in auto o in taxi oppure attraversando a piedi i mega centri commerciali connessi da ponti tra un edificio e l'altro.
La pretesa del vostro inviato, abituato ad usare le sue gambe attraverso le strade della citta' come mezzo di locomozione, si infrange ben presto con la realta' della scarsezza di marciapiedi e di strisce pedonali e dopo il terzo giro dello stesso immenso isolato cercando invano di attraversare la via, ho chiesto ad un tassista :"Buongiorno, io dovrei attraversare la strada ma non essendoci passaggi pedonali non saprei come arrivare dall'altra parte senza la certezza che il flusso di auto si fermi per me. Non pretendo che lei mi porti di la'...ma ha un suggerimento?"
I tassisti di Kuala Lumpur sono abituati a tali domande da parte degli europei e cosi' la risposta e' stata :"Tu passa, vedrai che si fermano".
Non so se fu un miracolo a livello biblico arrestare quel flusso, ma da quel momento appresi il trucco.

"Ma perche' te ne vai in giro a piedi?" Era preoccuapato il mio amico e fabbricante Yak Wei mentre mi dissetava e rinfrescava dal principio di insolazione, "qui non si va in giro a piedi, nei paesi dell'eterna estate rischi di bollire quando c'e' il sole e di guadare quando ci sono le tempeste tropicali. Questa e' la ragione per cui gli urbanisti costruiscono complessi giganteschi con passaggi interni dall'uno all'altro ed e' per questo che la circolazione automobilistica e' cosi' sostenuta".

Appena mi fui rimesso, osservai che comunque mi ero abbronzato, e' sufficiente solo respirare ai tropici per farsi venire quel bel colore che tanta invidia suscita poi presso gli amici al ritorno.

Qui e' sempre piena stagione cinematografica e i giornali pubblicizzano Ben Affleck e Morgon Freeman nell'attesissimo "The sum of all fears", tratto da un romanzo di successo di Clancy.
Poi ci sono Hopkins e Rock in una pellicola che sostengono essere cosi' esplosiva da farvi saltare dalla sedia e si intitola "Bad company".
Viene annunciato come sensazionale e devastantemente irresistibile un film d'azione tutto al femminile dal titolo "So close" con Zhao Wei, Shu Qi e Karen Mok. Nelle locandine paiono esperte di buona parte delle armi conosciute.
Ma la grande cassetta e' per "XXX", con Vin Diesel e Samuel Jackson, non c'e' pagina degli spettacoli che non descriva questo nuovo film di fantascienza.

Grande rilievo sulla stampa e nelle riunioni accademiche alla rivoluzione informatica. La questione dell'e-learning viene affrontata da tutte le universita' con stanziamenti di milioni di dollari. Il tema dell'educazione e dell'istruzione e' sempre stato il fondamento delle culture orientali, la ricerca dell'eccellenza in tutti i campi del sapere. Il dibattito e' sull'apparente gap tra il metodo di studio occidentale e quello locale in cui gli studenti appaiono piu' pronti ad apprendere solo passivamente senza l'entusiasmo per la scoperta attraverso il dibattito e il dialogo come i loro omologhi in Europa.
Per questo motivo i ministeri dell'istruzione puntano sulla diffusione dell'e-learning come incitamento allo sviluppo di un metodo piu' personale e attivo di ricerca e di studio.

Non puo' di conseguenza mancare il dibattito sull'e-comportamento, la avvenuta consapevolezza del rischio che la comunicazione via internet possa essere un masso posto sulla strada della comprensione e della conoscenza comune e delle condivisione tra le varie societa', anziche' quel desiderato mezzo che fa' cadere le barriere.
Secondo gli articoli di fondo degli osservatori dell'area del Pacifico, il termine "virtuale" rischia di scollegarsi dalla radice originale di "virtu'", nel quattordicesimo secolo sia "virtuale" che "virtuoso" erano sinonimi di qualita' quali la forza, il valore, l'eroismo. Un uomo virtuoso non aveva tra gli scopi della sua esistenza quella di grigliare gli altri esseri umani prima di colazione.

I rapporti di recenti studi indicano che oggi in numerosi casi la comunicazione virtuale e' tutt'altro che virtuosa, come se la struttra stessa della comunicazione via e-mail incoraggiasse il distacco dalla realta' umana virtuosa e originale nella soddisfazione della curiosita' e nella consapevolezza dell'umanita' altrui.
Cosi' e' stato pubblicato un sunto di regole che ricordano agli utilizzatori asiatici che le e-mail devono essere come voce al telefono, piu' che discorsi a se' stessi, devono cioe' mantenere la stessa sensibilita' di un foglio scritto con la macchina da scrivere o con una penna, parole usate per parlarsi e aprirsi con gli altri e non propri personali riflessi che si infrangono su uno schermo e che non possono essere lette e comprese da un interlocutore.

Ecco, secondo quanto riporta la stampa locale, alcuni suggerimenti ideali per "connettersi davvero":
- scrivere in buona lingua, chiara e comprensibile
- essere cortesi, chiedere anziche' imporre
- usare abbondantemente i termini "per favore", "grazie", "scusa"
- non mandare una mail in un momenti di rabbia ma dormirci su e poi ricordare che esistono altri mezzi di comunicazione
- usare subject esplicativi dell'argomento in caso di messaggi urgenti
- essere discreti e rispettare la privacy
- usare maiuscole e minuscole e tutto quanto possa aiutare il lettore a leggere con chiarezza
- rileggere sempre bene prima di spedire, come se la mail fosse stata scritta su un foglio con una penna.

Sul fronte tecnologico ci sono delle novita' dal Giappone e dalla Corea del Sud, paesi in cui sono stati distribuiti i primi "fotocellulari", cellulari cioe' che hanno incorporata anche una fotocamera e che permettono cosi' di inviare via sms le fotografie. La pubblicita' che comincia ad andare in onda e' quella del padre lontano per lavoro che vede sul cellulare la foto della prima camminata del suo bimbo appena scattata dalla madre.
Con questi nuovi prodotti si spera di convincere i consumatori, poco propensi a spendere come gia' avviene anche in occidente, a riaprire i portafogli e si considera che nei prossimi due anni almeno assisteremo agli acquisti di sostituzione dei cellulari attuali.

Bob Porter - Concerto News System - Cns/"A view from Asia" - @2002


   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato Il virus di Danielle Steel
Tema Incorniciato Nove nove tre
-----------------------------------------
Vai a:

Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2002-2005 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page