Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'


 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 5 Poesie / Poetry - Galleria artistica
 CONVERSAZIONE
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Domenico De Ferraro
Emerito


Italy
123 Inseriti
102 Gold
128 Punti Rep.
Inserito - 27/11/2005 :  08:29:25  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a Domenico De Ferraro
CONVERSAZIONE

Del nostro dire per rime poco importa
quando giunge la fine ogni cosa prende e porta via
dolori e lacrime, sonetti ed inni.
La notte trascorsa tiene ancora stretto al suo petto
il dolce pargolo suo un sogno immaturo
una piccola personale gioia fiorita dal nulla
dei suoi pensieri oscuri.
Uscire poi di casa a cert’ora è andare incontro
ad avventura a gloriose imprese
perdersi da solo tra l’intreccio
di strade e vicoli sentieri e sentimenti vari.
In ogni luogo s’odono grida spari la gente fugge a ripararsi
l’itala sponda presa d’assalto da saraceni e corsari
Le ciminiere delle fabbriche con i pennacchi di grigio fumo
fanno ombra agli operai silenziosi
a digiuno d’ ideali con le tasche sempre
più piene di dubbi e problemi .
La città ha occhi e mani ,una bocca da baciare
labbra su cui e cosparso del veleno
un corpo malato simile ad una vite intorno ad un albero
Il suono delle macchine il rumore dei ferri da lavoro
i pensieri degli umili.
La rivolta delle case basse contro quelle alte
L’ esercito accorre brandendo l’arma
e la luna si ritira dentro la stanza a rammendare
la veste al cielo scucita ,cinta di stelle
Altri idilli ,altre storie, ognuno e padrone del suo destino
del portare gli animali al pascolo o del ragionar o studiare
del lavorare come impiegato o come netturbino
La legge è uguale , il cielo sopra di noi la terra sotto
Muta quest’amor notturno figlio della sorte
Stelle sorelle, astri fratelli e nel giorno germoglia
il desiderio d’ andar lontano oltre le colonne d’Ercole
Le rime ingannano l’intelletto, i versi offuscano la vista
la poesia uccide e inconsapevolmente diveniamo folli
ed insicuri di ciò che siamo di ciò che dovremmo dire per essere.


   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato MAGIA NATURALIS POEMA DEL MARE E DELLA TERRA
Tema Incorniciato FIAMMELLE
Tema Incorniciato FIORI MISTICI
Tema Incorniciato BALLARO'
Tema Incorniciato SOGNO DI GIUGNO
Tema Incorniciato LANNY DUE DITA 
Tema Incorniciato DELL'ESSERE E DELLO SCRIVERE E ALTRI SOGNI
Tema Incorniciato FESTA D'ESTATE IN MEZZO AL MARE
Tema Incorniciato GELATI TUTTI GUSTI
Tema Incorniciato LA LAMPADA DELLA VITA
Tema Incorniciato POMERIGGIO MARINO
Tema Incorniciato FANTASIA
Tema Incorniciato L'UOMO DELLA LUNA
Tema Incorniciato FOGLIE MORTE
Tema Incorniciato LA PELLE NERA
Tema Incorniciato ERANO NEI SOGNI MIEI
Tema Incorniciato ERRANTI NOTE
Tema Incorniciato LA GUERRA DI PIERO
Tema Incorniciato CANTO PER LA FESTA D'OGNISSANTI
Tema Incorniciato LA PIPA CARAIBICA
-----------------------------------------
Vai a:

Pagina Caricata in :11,76
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page