Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 1 Due chiacchiere tra amici (presentiamoci)
 Un normale week end di paura...
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
ophelja
Curatore


Italy
2095 Inseriti
153 Gold
2110 Punti Rep.
Inserito - 09/10/2005 :  00:26:54  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a ophelja


"Roberto, sabato e domenica avrò bisogno di due giorni di riposo " disse Cristina, nota a tutti come "braccio destro, braccio sinistro e mente pensante" del Dittatore di Concert City.

"Coooome? Un intero week end?" rispose Roberto sobbalzando dalla poltrona.
I cioccolatini che ordinatamente stava mangiando finirono rovinosamente sotto la scrivania e l'ultima piega dell'origami di carta di riso color turchese si lacerò miseramente.


"Non è possibile…non puoi farmi questo…....chi risponderà ai milioni di milioni di milioni di biglietti augurali che dal mondo intero mi saranno inviati per… per…....

Cristinaaaaaa! qual è il motivo?"


Ed un coro di voci rispose:



Ophelja

detective Hayes
Curatore


Italy
682 Inseriti
151 Gold
697 Punti Rep.
Inserito - 09/10/2005 :  00:53:04  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a detective Hayes
Uhmmmm... non dovrei essere qui a fare gli auguri al dittatore... perchè??? Come fa un uomo di legge come il sottoscritto a fare gli auturi a un personaggio di tal fatta???

Ma siccome io sono taaaaaaaanto buona... e in questo momento l'uomo di legge sta ronfando comodamente sul mio letto (...Ehi, Ray! Levati di là... quello è il MIO letto!!!...)... ecco che è in arrivo...

Una vagonata di
mega augurissimi
per Roby!!!!

Ancora tanti tanti tanti tantissimi auguri
Un sorriso, Tix


PS. Auguri anche da Ray.... shhhhh... non lo dite a nessuno però!!!
Vai a Inizio Pagina

brazir
Senatore


Italy
456 Inseriti
152 Gold
461 Punti Rep.
Inserito - 09/10/2005 :  01:07:39  Mostra Profilo  Visita la Homepage di brazir  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a brazir
IPER MEGA AUGURI!

Non potevo che unirmi al coro!

Buon compleanno Rob!


http://brazir.altervista.org

Edited by - brazir on 09/10/2005 01:08:16Vai a Inizio Pagina

luisa camponesco
Curatore


Italy
1907 Inseriti
385 Gold
2262 Punti Rep.
Inserito - 09/10/2005 :  07:16:00  Mostra Profilo  Visita la Homepage di luisa camponesco  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a luisa camponesco


By Luisa

Luisa Camponesco

Edited by - luisa camponesco on 09/10/2005 07:18:12Vai a Inizio Pagina

colibrì
Curatore



663 Inseriti
118 Gold
639 Punti Rep.
Inserito - 09/10/2005 :  17:26:59  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a colibrì
Caro Mastro Rob, avrei voluto inviarti dei begli auguroni stagionati, in ritardo di almeno una, due settimane, che avrebbero prolungato il piacere del compleanno fin nel cuore dell’autunno, come un buon bicchiere di vino invecchiato e pregiato avrebbe scaldato una qualsiasi fredda giornata col gusto di una ottima vendemmia di fine estate. Ma... considerato che ogni giorno di ritardo aumentano gli interessi da pagare (quali interessi non so, fra i tanti previsti!) ho deciso che oggi – proprio oggi – ti dico:

Buon Compleanno!!!!

e un (fresco) cin cin da un a-micio :-)


colibrìVai a Inizio Pagina

Roberto Mahlab
Amministratore



2845 Inseriti
296 Gold
2450 Punti Rep.
Inserito - 09/10/2005 :  17:27:08  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Roberto Mahlab  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Roberto Mahlab
Grazie di cuore per gli auguri, amici.
"Discorso, discorso!", vi sento invitarmi.

Bene, come avviene a tutti gli esseri della nostra galassia, i compleanni sono i momenti in cui al festeggiato appare che il resto del mondo gongoli :"eh, eh, tu hai un anno in più e noi no!", mentre in realtà il resto del mondo dice :"siamo davvero felici dell'occasione per mostrarti il nostro affetto".
Il fatidico giorno è anche un momento di riflessione sugli obiettivi raggiunti o meno, le promesse a sè stessi mantenute oppure no, per esempio l'anno scorso in questo giorno io mi ripromettevo di diventare il primo più forte della palestra ma, nel corso dei dodici mesi, appena entravo in forma ecco il mal di gola, ogni volta dieci giorni di sospensione degli allenamenti e dovevo ricominciare tutto di nuovo.

Fermare il tempo è sempre stato uno dei miti del genere umano, pensate quanto sarebbe meraviglioso se fosse sempre ora di pranzo e potessimo continuare a mangiare lasagne e tacchino al forno senza che si facesse mai pomeriggio, ma neppure nei laboratori dei sotterranei del castello della municipalità di Concerto City i nostri folli scienziati sono ancora riusciti a raggiungere un simile risultato che modificherebbe il concetto stesso della nostra esistenza nell'universo e così per il momento ci dobbiamo accontentare dei superpoteri che vengono instillati a tutti coloro che divengono abinontanti dell'isola di Concerto di Sogni.

Ieri pomeriggio ad esempio ero sul marciapiede in attesa che il semaforo scattasse al verde per poter attraversare la piazza dove sorge il mio ufficio, le strade del quartiere sono caratterizzate dal pavé, cioè da masselli di pietra levigata appena accostati che, oltre all'indubbia bellezza architettonica, consigliano di usare prudenza nel guidare o nel camminare dato che tra di essi ci sono delle fenditure e che alcuni sono posti più in alto rispetto a quelli vicini nel piano della carreggiata, insomma si inciampa facilmente e frequentemente.

Il fioraio all'angolo intratteneva diversi clienti, i profumi dei fiori autunnali colmavano l'aria, un fresco venticello aveva spazzato le nubi e il cielo, dopo molti giorni, infine tendeva all'azzurro, il mondo camminava, si muoveva, viveva.

Avvertii all'improvviso un singulto alla mia sinistra, mi volsi e vidi uno studente in bicicletta che aveva peduto il controllo del mezzo e che si guardava attorno disperato. Si teneva il braccio destro con espressione di incredulità, il suo volto sgomento incontrò il mio e io compresi. Abbassai gli occhi e accesi la supervista, immediatamente sullo sfondo del pavé risaltò un filo scuro che univa delle perline di plastica nere, era quello l'oggetto della disperazione dello studente, forse quel braccialetto gli era stato donato dall'amata, innestai la supervelocità nelle mie gambe, lo raccolsi e glielo misi in mano e poi risalii sul marciapiede. Il ragazzo lo soppesò nelle sue mani con delicatezza, come fosse una reliquia sacra.
Intanto la lancetta dei secondi scorreva inesorabile e presto la luce del semaforo sarebbe divenuta verde, era con angoscia che osservai che lo studente non pareva rendersi conto di trovarsi proprio in mezzo alla piazza e che rischiava di essere travolto dalle auto pronte a scattare. "Non si muove, ma perchè non si muove?", cercai di pensare velocemente.
Il ragazzo aveva di nuovo lo sguardo verso terra, ma che cosa cercava ancora? Il semaforo, da un istante all'altro avrebbe mutato colore! Il tempo, non avevo il tempo di fermare il tempo. Non avevo con me la supertuta blu indaco con la "H" fosforescente sul petto, che disdetta, con essa avrei potuto raccogliere il ragazzo e la sua bicicletta e portarlo in salvo sul marciapiede opposto ma, anche se l'avessi avuta con me, come avrei potuto cambiarmi di fronte a tutti i passanti e gli automobilisti?. La mia copertura sarebbe saltata e la mia identità non sarebbe più stata segreta.

Una via d'uscita al dilemma, doveva esserci, se non potevo fermare il tempo, potevo però sospendere la percezione che il tempo stesse passando. Mi resi conto che avrei utilizzato tutte le mie forze e che dovevo far presto prima di perderle completamente per lo sforzo, mi concentrai e i miei terminali neuronici guizzarono attraverso i cavi sotterranei della metropoli, individuai il punto preciso di commutazione del semaforo della piazza e lo isolai, trattenendo l'impulso che avrebbe modificato la luce da rossa a verde.
Nel contempo attivai i recettori all'infrarosso collegati al nervo ottico e analizzai la composizione del selciato, pietra, manganese, antimonio, ferro, argilla e in sei millesimi di secondo rilevai un gradiente di temperatura infinitesimale, un oggetto che non apparteneva ai masselli mi apparve alla supervista, era un minuscolo gancetto di metallo, proprio quanto lo studente stava ancora cercando, senza di esso il braccialetto di perline di plastica non si sarebbe potuto bloccare attorno al suo polso.
Schioccai le dita e gli indicai il punto in cui l'oggetto si trovava, invisibile ad ogni occhio umano. L'espressione del ragazzo era sconvolta, mi guardò con spavento, gli feci cenno di prenderlo da terra perchè non c'era tempo, mi stavo indebolendo e non avevo con me neppure una delle barrette energetiche di cioccolata al latte con miele, nocciole e caramello, sintetizzate nel mio laboratorio per permettermi di sostenere fatiche mentali e fisiche prolungate e sovraumane. All'improvviso cedetti e i segnali ripresero a scorrere nei cavi sotterranei e il semaforo passò al verde. Il ragazzo iniziò subito a pedalare e si allontanò con foga, come volesse fuggire da qualcosa che non poteva comprendere e che voleva dimenticare come non vissuta.
Io ero spossato, respiravo a fatica, mi appoggiai al palo portante del semaforo e attesi che i circuiti di adrenalina contenuti nelle capsule di emergenza impiantate nell'emisfero cerebrale sinistro riversassero il loro contenuto dosato nei vasi sanguigni.

Il mondo attorno non si era accorto di nulla, non avevo bloccato il tempo, ma avevo arrestato lo scorrere delle azioni, gli abitanti del pianeta non avrebbero risparmiato di invecchiare in quei secondi in cui appariva loro che il traffico fosse fermo a causa dei semafori, ma non avrebbero mai compreso che il tempo della loro vita era stato preso a prestito, era come se non l'avessero davvero vissuto.

Ripresi il cammino accompagnato dalla brezza della sera mentre, all'orizzonte, le nubi del tramonto disegnavano una grande "H" nel cielo della città.

Roberto

Tratto da :"Who'll stop the time - pictures at a birthday"

Vai a Inizio Pagina

Anna Herm
Senatore


Italy
194 Inseriti
120 Gold
199 Punti Rep.
Inserito - 10/10/2005 :  14:17:40  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Anna Herm  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Anna Herm
Ecco!! Come al solito in ritardo...managgia.
Comunque mi associo agli auguri al maestro Rob ( come viene qui giustamente definito ) anche se purtroppo mi sono persa torta e pasticcini, le tirate d'orecchie virtuali le posso ancora fare.

Auguri, auguri, auguri...

ANNA HERM

Edited by - anna herm on 10/10/2005 14:18:26Vai a Inizio Pagina

Rosa di Turingia
Villeggiante



25 Inseriti
112 Gold
30 Punti Rep.
Inserito - 13/10/2005 :  10:30:52  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Rosa di Turingia
TextText

Voltato l'angolo forse ancor si trova
Un ignoto portale o una strada nuova;

Spesso ho tirato oltre, ma chissa',
Finalmente il giorno giungera',

E sarò condotto dalla fortuna
A Est del Sole, ad Ovest della Luna
(Tolkien)

Anche se in ritardissimo, auguroni!

RdT

Vai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema E' Natale!
Tema "Pronto. Chi parla?"
Tema consiglio
Tema Considerazioni di una lavoratrice atipica 
Tema di Versi
Tema Scoperto l'arcano.....
Tema Incorniciato La collana della regina 
Tema Incorniciato Neve
Tema il colore dei racconti..
Tema Carnevale: foto d'antan
Tema La zitella
Tema 17 Febbraio: Festa del gatto
Tema Livio's day
Tema Gianna nazionale
Tema Incorniciato La leggenda della mimosa
Tema "Eroe a Nassiriya" di Roberto Moneta
Tema Incorniciato Un uomo di successo
Tema esprimere la mia gioia
Tema 19 Marzo: Festa del Papà
Tema 27 aprile: è ancora strage a Nassiriya
-----------------------------------------
Vai a:

Pagina Caricata in :1,89
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2021 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page