Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'

'
' '
 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 2 Film, Spettacoli e libri, Arte
 "La Brigata"
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Roberto Mahlab
Amministratore



2696 Inseriti
296 Gold
2301 Punti Rep.
Inserito - 26/04/2003 :  17:51:28  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Roberto Mahlab  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Roberto Mahlab
Ieri, 25 aprile 2003, anniversario della Liberazione dell'Italia dal nazifascismo, gli inviati della Concerto News System erano in piazza Duomo a Milano per raccogliere una testimonianza su un aspetto della seconda guerra mondiale che da poco tempo e' arrivato all'onore delle cronache. Tra le bandiere e i gonfaloni, ieri c'erano anche quelli in ricordo della "Brigata Ebraica" che a fianco delle truppe angloamericane combatte' per la liberazione del nostro paese. Le insegne in ricordo della Brigata Ebraica erano portate dagli amici dell'associazione "Amici di Israele" per l'occasione giunti a Milano da tutta Italia.
Ma quale fu la vicenda della Brigata? Ce ne parla,. con una recensione di un libro che ne narra l'epopea, Lara, responsabile del sito "Amici di Israele", che ha molto gentilmente accettato di pubblicare anche sul nostro sito l'articolo che aveva scritto per l'associazione. Leggiamo dunque, dalle parole di Lara, la recensione del romanzo dei coraggiosi che ci aiutarono a ritrovare la liberta'...

--------------------------------------------------------------
Howard Blum :"La Brigata" - Edizioni "Il Saggiatore"
Recensione a cura di Lara

Questo romanzo racconta, in modo avvincente e ben documentato, la
storia della Brigata Ebraica, vista attraverso gli occhi di tre amici
che ne fanno parte: Israel Carmi, Johanan Peltz e Arie Pinchuk. I tre
sono incredibilmente diversi tra loro, eppure uniti da una profonda
amicizia: Israel combatte per poter imparare quel che gli servirà per
lo Yishuv (comunità ebraica in Eretz Israel prima della nascita di
Israele), Johanan combatte per difendere gli ebrei d'Europa, ma non
crede nel sionismo e si sente europeo, Arie è un timido studente che
ha lasciato la Polonia per andare a studiare in palestina, e ora si
sente in colpa per aver abbandonato la propria famiglia, di cui non
ha più notizie. Parallelamente alla storia dei tre amici, si svolge
la storia di Leah, sorella di Arie, che riuscirà a salvarsi grazie
alla sua determinazione, al suo coraggio e ad un po' di fortuna.

Nell'inverno del 1944 il Governo Britannico, mandatario in palestina,
dopo molte esitazioni autorizza la formazione di una brigata di
cinquemila ebrei volontari da inviare in Europa a combattere i
nazisti. La Brigata Ebraica combatte con coraggio, e contribuisce a
liberare gran parte dell'Emilia Romagna dai nazisti.

Al termine della guerra, quando si aprono i cancelli dei campi di
sterminio, e i membri della Brigata Ebraica scoprono che 6.000.000 di
ebrei sono stati uccisi dalla follia nazista, alcuni di loro si
lasciano prendere dalla rabbia, e decidono di "farsi giustizia da
sé", compiendo esecuzioni di nazisti sfuggiti alla legge "ufficiale".

Ma ben presto si rendono conto che con la vendetta non si costruisce,
e che eliminare i loro assassini non servirà a riportare in vita
nemmeno uno degli innocenti uccisi.

Decidono così di occuparsi degli ebrei vivi, bambini orfani e
genitori che hanno perduto i propri figli e che dopo l'incubo dei
campi di sterminio ora sono costretti a vivere in fatiscenti campi
profughi, in molti casi vittime dell'antisemitismo dei non ebrei che
vivono con loro. Quale sarà il loro destino? Tornare a vivere nelle
città in cui vivevano prima della guerra, a fianco dei loro
persecutori, o restare tutta la vita in un campo profughi? L'unica
soluzione è quella di ritornare in palestina, Eretz Israel, l'antica
patria del popolo ebraico, da cui i loro antenati sono stati
strappati con la forza e alcuni di loro ancora vivono. Ma il Governo
Britannico, mandatario nella zona, intimorito dalle reazioni arabe,
decide di impedire l'ingresso ai profughi ebrei, che in questo modo
non hanno altre prospettive per il futuro. A questo punto la Brigata
decide di aiutare l'immigrazione verso la palestina, organizzando
spedizioni di camion e navi cariche di profughi, che hanno perso
tutto e che finalmente grazie a loro possono avere la speranza di un
futuro migliore.

Il 14 maggio 1948 nasce lo Stato d'Israele, e finalmente gli ebrei
hanno una Patria, desiderata per più di 2000 anni. Dopo meno di 24
ore, il piccolo Stato d'Israele viene attaccato da Siria, Iraq,
Giordania, Libano ed Egitto, che hanno il dichiarato obiettivo
di "uccidere tutti gli ebrei". Ancora una volta gli eroi della
Brigata Ebraica indossano la divisa per difendere il proprio popolo
da chi cerca di distruggerlo. E, ancora una volta, il popolo ebraico
riesce a sopravvivere.

Questa avventurosa storia si conclude nel 1995 in Italia, con Peltz,
Carmi e Pinchuk che tornano nei luoghi dove hanno combattuto in
gioventù, a recitare un Kaddish per gli amici che hanno perso la vita
sul campo di battaglia e a riflettere sul ruolo giocato dalla Brigata
nella fondazione dello Stato d'Israele. La conclusione? La potrete
trovare in questo libro:

Howard Blum - La Brigata - edizioni "Il Saggiatore"

Buona lettura.

Lara
http://www.amicidisraele.org

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema 11-19 giugno a Milano - Israel Point
Tema Incorniciato Tutti contenti? No, non tutti
Tema Incorniciato L'anno prossimo a Gerusalemme
Tema Grazie Yama
Tema Mostra Samuele Navarro - Gerusalemme 21 luglio 05
Tema Help on line/34 - Maglietta sana in corpore sano
Tema Incorniciato Ecopoesia
Tema Incorniciato Occhi sorridenti 
Tema Incorniciato Il principe e il califfo 
Tema Incorniciato Il complesso della tastiera corrosa 
Tema Incorniciato H5N1 
Tema Concerto City Stock Exchange
Tema Carmen is Here...
Tema KATRINA...riflessioni
Tema Simon Wiesenthal 
Tema Incorniciato Il nome di io
Tema Imperdonabilmente..
Tema Un normale week end di paura...
Tema Invito - Milano 20 ottobre 2005
Tema Gaza e dopo - incontro con Jonatan Bassi
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :9,54
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page