Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version
Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 Bianche emozioni
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Roberto Mahlab
Amministratore



2738 Inseriti
296 Gold
2343 Punti Rep.
Inserito - 30/03/2003 :  18:40:35  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Roberto Mahlab Invia un Messaggio Privato a Roberto Mahlab
"Voulez vous dancer avec moi?" Vuoi danzare con me?
Impossibile resistere all'invito, soprattutto quando è pronunciato da due alte e avvenenti francesi e così le rispettive lunghe gambe si sono unite nella danza... dimenticavo di dire che le avvenenti francesi che mi hanno trascinato nel turbine erano un paio di sci Rossignol S7 di colore giallo, e neppure si lamentano quando salite loro sopra con i piedi.

All'inzio è necessario che i ballerini prendano confidenza con il partner e iniziammo con una facile pista blu che dalla funicolare scendeva agli impianti vicini, le mie gambe appena svegliate tendevano a portarci verso la direzione opposta a quella verso la quale puntavano le punte francesi e così il primo ballo fu insoddisfacente.

"Et alors!" "E allora! Mi guardavano severamente mentre salivamo sulla seggiovia e il secondo giro fu più consensuale, lasciai scorrere le lamine sul manto ancora ghiacciato dell'alba, impetuose loro nel prendere velocità, prudenti le mie gambe nel concedere spazio come a cavalli al trotto.

"Ca va mieux!" Cosi' va meglio, mi rassicurarono al terzo invito, la neve suonava la danza delle cunette, e finalmente si lasciarono condurre da me, ma inciampavamo di continuo perché giravamo dopo averle superate ed era tutto un sobbalzo.

"Laisse moi faire!" Toccava a loro guidare e così accettai di buon grado che le curve fossero sull'apice della cunetta, non eravamo ancora proprio in sintonia tra noi e con il terreno, ma cominciava ad essere un piacere, avevamo ormai legato.

Dalla seggiovia che ci portava a tremila metri il protagonista era il panorama, disegnato da tre soli elementi, le montagne bianche, le rocce marroni e il cielo blu. Non c'erano contorni, dove finiva l'uno cominciava l'altro.
Non ho mai saputo disegnare bene, di solito traccio prima i contorni e poi li riempio di colori, ma osservando quella silenziosa e imponente natura compresi che se avessi avuto un foglio e dei pennelli avrei colorato uno spazio di cielo che si sarebbe interrotto nel bianco delle montagne che si sarebbero a loro volta spezzate con il pastello marrone delle rocce, disegnare senza contorni, senza divisioni, con il solo colore dell'essenza stessa, spostai lo sguardo per chiedere con tono divertito alle mie compagne di danza se anche la mia figura potesse essere disegnata senza contorni, era in fondo come mi sentivo, parte di quella natura, ma le parole non mi uscirono di bocca, quello che vidi mi diede una fitta di gelosia al cuore, la lamina destra dei Rossignol si era appoggiata con nonchalance ad uno sci marcato Salomon di proprietà di una sciatrice che era salita sulla mia stessa seggiovia.

Dovettero accorgersi del mio stato d'animo perché quando scendemmo mi ero irrigidito e seguivo malvolentieri il facile percorso.

"Laisse toi aller!" Lasciati andare! Beffardo mi pareva il loro sorriso, irridente, bisogna saper giocare, e la via non era né portarci al di là delle cunette, né girare loro sopra, gli occhi all'improvviso scorsero una traccia, invisibile certo, ma c'era, si poteva creare, tra le cunette, appoggiarsi ad esse all'interno mantenendo gli sci verso valle e girare di qualche grado appoggiandosi all'interno di quella successiva, il controllo della velocità diventa totale.

Il broncio scomparve e iniziammo a ballare davvero, trascinai i Rossignol su una discesa piana e utilizzai due tecniche, per un po' quella di un solo sci che si alzava mentre l'altro girava e il primo subito lo raggiungeva e poi quella della curva larga, prima verso monte e appena arrivavamo a formare esattamente un quarto di giro le gambe si piegavano e i due sci creavano un nuovo quarto di giro verso valle.

Era ormai danza totale e solo il sibilo del vento entrava nella scenografia di noi, delle montagne, delle rocce e del cielo. Tutto era un tutt'uno, era indistinguibile se fossero i ballerini a muoversi sinuosi su un mondo fisso oppure se ballerini e mondo fossero in sincrono movimento sinuoso.

Quando il sole fu alto, ci fermammo fuori da una baita in mezzo alla pista, offrivano un bicchiere di champagne a tutti gli sciatori e senza togliere gli sci in mezzo a quella meraviglia di vista gustai gli zuccherati sorsi di Taittinger.

Chiedete alle lamine francesi che avvenne dopo, non fummo più un tutt'uno nell'ultima discesa verso valle, ciascuno andava in una direzione diversa e poi ritornavamo uniti, ma non stavamo litigando o cercando strade differenti, era l'effetto delle magiche bolle di champagne a tremila metri.

Desiderai congedarmi dalle splendide francesi come un vero gentiluomo, battendo i tacchi degli scarponi per togliere la neve e facendo un inchino per raccoglierle. Ma ormai eravamo uniti, le presi sulle mie spalle e abbracciati vagammo per il villaggio sotto la luna.

Bianche emozioni.

Roberto Mahlab


   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato L'autunno dell'ibisco
Tema eventi
Tema Incorniciato Concerto mix 
Tema CONTATTO! TRINGLOWA!
Tema Lettera a Emergency
Tema La leggenda di Al, John e Jack
Tema Il grande dittatore
Tema Incorniciato Pictures in the rain
Tema help Concorso per Concerto di Sogni
Tema Incorniciato auguri per un nuovo anno di pace e solidarietà
Tema Incorniciato Un Sabato speciale
Tema Facciamoci gli Auguri per il 2003
Tema Incorniciato Sogni salati
Tema Incorniciato Il segreto del battito sospeso
Tema La proporzionalita' dei sogni
Tema Le interviste della cns/i semi dell'intolleranza
Tema Incorniciato Il portagioie di batik
Tema Un mondo pericoloso
Tema EDITTO/Il club dei belli
Tema I corrispondenti/Il Sarto di Panama
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :1,23
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page