Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'

'
' '
 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 2 Film, Spettacoli e libri, Arte
 Rosa Funzeca
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Mina
Emerito


Italy
127 Inseriti
106 Gold
132 Punti Rep.
Inserito - 10/01/2003 :  14:29:15  Mostra Profilo  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Mina
Il tema di questo film è uno dei più classici,legato ad una realtà che probablmente è nata con l'uomo stesso.
L'atmosfera nella quale sono chiamate a muoversi le anime di questa storia,non ha più un colore,non trasmette alcun tipo di emozione,ma solo un senso di immobilità.
Rosa,prende la decisione più importante della sua misera e triste esistenza:"ora basta",è stanca di battere,vuole una casa decorosa,un lavoro che le permetta di vivere,e soprattutto rivuole suo figlio,che sino ad ora è cresciuto in un istituto.
Per realizzare questo suo sogno di "vita normale",deve venire ancora a patti con la sua inclemente realtà ed è costretta a chiedere un prestito ad un "mangiasoldi".
Durante tutta la storia di questa donna,si avverte che il mondo dal quale stà cercando di fuggire,compie continui tentativi di risucchiarla,di trattenerla nella gabbia che lei stessa ha creato.Il senso di tragedia permea tutta l'atmosfera,che avvolge anche i primi momenti di questa nuova vita.
I problemi economici la costringono a ritornare sulla strada....e dove trovare la forza per ricominciare,se non nella sua fama di prostituta che ha fatto l'amore anche con presidenti e onorevoli?
Il desiderio di una vita rispettabile comincia sgretolarsi,pian piano,e la vitalità comincia a indebolirsi.
Lo stesso rapporto con il figlio,che all'inizio è di complicità,diventa sempre più conflittuale.
Il ragazzo deve affrontare la dura realtà della esistenza di sua madre.
La vita che Rosa stà cercando di combattere,minaccia anche ciò che lei ama più di se stessa:suo figlio e il legame che esiste con lui.
Il desiderio di riscatto deve arrendersi.
Le sue speranze restano inutili.
L'adorato figlio,spegne le proprie sofferenze,eliminando la fonte dalla quale si alimentano.....ma questa fonte è anche sua madre....
Saranno di sicuro moltissime le donne,che vivono la propria esistenza quotidiana nella speranza,che si concretizzi questo miraggio.
Ida Di Benedetto ha saputo dare una voce autentica,all'enorme sofferenza di questa atmosfera immobile,che la circonda,e a questo tentativo inutile di cambiare,in un mondo,che si mostra in tutta la sua piccolezza di contenuti,nel quale le esistenze hanno frequentemente un epilogo tragico.
Altrettanto vera è la figura di Fernando,Primo Reggiani,che riesce esprimere quanto aspro possa essere,il conflitto tra il legame che esiste naturalmente tra una madre e il proprio figlio e il risentimento di ques'ultimo,verso colei che non ha saputo evitare le sue sofferenze.

Mina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema le parole......
Tema mi sento sola
Tema parole per l’amore perduto o ritrovato...
Tema ....vivere....
Tema AMORE GRATUITO
Tema detesto la domenica
Tema Il futuro di Concerto di Sogni
Tema solitudine ed amicizia mancata
Tema Magie......
Tema meglio
Tema Che natale da cani...
Tema Facciamoci gli Auguri per il 2003
Tema Un Natale da solo
Tema auguri beppe
Tema Ritorno in anticipo :-)
Tema I sogni...
Tema Rosa Funzeca
Tema Vi dedico.....
Tema I consigli del grillo beppe
Tema "Donne che amano troppo"
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :10,22
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page