Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version

Aiutateci a rendere visibile concertodisogni premendo "Mi piace"
'

'
' '
 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 2 Film, Spettacoli e libri, Arte
 'I dolori del giovane Werther' di J. W. Goethe
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Tema Precedente Tema Tema Successivo  
Aquilone senza vento.
Emerito


Italy
133 Inseriti
100 Gold
138 Punti Rep.
Inserito - 08/01/2003 :  19:26:42  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Aquilone senza vento.  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Aquilone senza vento.
'I dolori del giovane Werther' di J. Wolfang Goethe

Molta gente crede che un certo tipo di sentimenti siano vecchi, antiquati;
e questo penso sia conseguenza della totale mancanza di spazio e interesse per i sentimenti e ideali nel mondo "reale",
scevro della "non praticità" dei sentimenti.
Ma io credo che non esistono sentimenti decaduti.
'I dolori del giovane Werther', di J. Wolfang Goethe, è un bellissimo romanzo,
che ha influenzato tutta la generazione romantica, e che per secoli - fino ad oggi -
ha continuato ad influenzare chiunque abbia un animo disposto ad accogliere l'unicità e la veridicità dei sentimenti in esso descritti.
Goethe ci racconta la vicenda di Werther, un giovane bizzarro aristocratico,
che sfugge ai canoni e ai rigidi manierismi che il suo ceto gli impone.
Si ritira nella pace della natura.
Un giorno però tutto cambia, cambia quando incontra Carlotta, bellissima fanciulla promessa sposa di Alberto.
Werther trova in Carlotta il senso della vita che egli aveva sempre cercato, il suo è amore,
vero amore, un amore che non pretende niente in cambio.
La vicenda ruota attorno alla sua passione, ed ha il suo massimo momento nelle lacrime silenti di Carlotta, che gli rivelano il suo tacito amore.
Werther non può essere responsabile dell'infelicità di Carlotta, per loro non c'è futuro insieme:
decide di togliersi la vita.

Werther ha cambiato il mio modo di vedere il mondo, mi ha insegnato la cosa cosa più difficile e allo stesso tempo meno conveniente,
ma sicuramente quella più importante:
saper vivere la vita, oltre le convenzioni, oltre l'apparenza, ma solo secondo ciò che sento.
Grazie Goethe.

(Aquilone senza vento)

Paolo_Talanca
Senatore



438 Inseriti
100 Gold
317 Punti Rep.
Inserito - 09/01/2003 :  03:19:07  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Paolo_Talanca  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Paolo_Talanca
Ora vado a letto ma il tuo tema vale una risposta meritevole...
A presto

So che si può vivere
non esistendo,
emersi da una quinta,
da un fondale,
da un fuori che non c'è se mai nessuno
l'ha veduto.Vai a Inizio Pagina

Paolo_Talanca
Senatore



438 Inseriti
100 Gold
317 Punti Rep.
Inserito - 09/01/2003 :  13:40:56  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Paolo_Talanca  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Paolo_Talanca
Goethe è uno di quei geni senza tempo che fluttuano nel cielo della letteratura.
Oltre al Werther ho letto il Wilhelm Meister e devo dire che tu hai colto appieno il messaggio di queste opere.

Wilhelm appartiene ad una famiglia di commercianti ma considera la ragioneria una materia "così pedante" e dà libero sfogo alla sua vocazione per il teatro seguendo una compagnia di attori. E' la radice del sogno, da Goethe parte quel tipo di romanzo che poi si chiamerà di formazione, specchio formidabile delle varie epoche.

So che si può vivere
non esistendo,
emersi da una quinta,
da un fondale,
da un fuori che non c'è se mai nessuno
l'ha veduto.Vai a Inizio Pagina

Aquilone senza vento.
Emerito


Italy
133 Inseriti
100 Gold
138 Punti Rep.
Inserito - 12/01/2003 :  16:30:16  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Aquilone senza vento.  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Aquilone senza vento.
Credo di averne sentito parlare.
Se ne parli così, non mi resta che aggiungere un'altro titolo alla lista dei libri da leggere...
Ma Wilhelm Meister è il titolo completo? Mi sapresti dire chi è l'autore?
Grazie, ciao.

Vai a Inizio Pagina

Aquilone senza vento.
Emerito


Italy
133 Inseriti
100 Gold
138 Punti Rep.
Inserito - 12/01/2003 :  16:31:41  Mostra Profilo  Visita la Homepage di Aquilone senza vento.  Replica con Citazione Invia un Messaggio Privato a Aquilone senza vento.
A proposito di seguire la propria vocazione...
Sai io sono al primo anno del corso di laurea in Storia,
un corso che sembrerebbe darmi per il futuro solo fugaci illusioni.
A differenza dei miei compagni, non ho scelto una laurea "pratica",
non ho scelto di laurearmi per fare una professione apprezzabile e redditizzia come giurisprudenza o medicina.
Io voglio fare lo scrittore.
Probabilmente non potrò raggiungere questo mio sogno, ma a me non importa.
Spero di non dovermene pentire, ma sono contento di aver scelto quello che sentivo e continuo a sentire.
Non ho lasciato che i miei genitori, gli stessi miei amici,
o chiunque altro guidasse la mia scelta.

Al massimo potro prendermela con Goethe e con Shakespeare,
ma sarò comunque contento di aver saputo credere nei sogni.

Vai a Inizio Pagina

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
 
 Nessun Tema...
 
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :7,43
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2011 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page