Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 5 Poesie / Poetry - Galleria artistica
 DOMENICA A MARE
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Previous Topic Tema Tema Successivo  
Domenico De Ferraro
Emerito


Italy
132 Inseriti
102 Gold
137 Punti Rep.
Inserito - 26/07/2022 :  21:10:04  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a Domenico De Ferraro

DOMENICA A MARE

DIMANCHE EN MER


Non riesco a credere a quello che accade in questo tempo oscuro
Ed il vento passa e si porta via me stesso
il vento porta via la cenere di questi poveri corpi decomposti
Le ossa di un mondo sotto attacco
Non posso credere a quello che sta accadendo a questo mondo
A quello che sta accadendo
Vorrei cambiare pianeta
Vorrei altro tempo
Un nuovo presente , un altro passato
Aprire la finestra
Respirare un aria nuova
Ma la città brucia dentro le fiamme dell’ inferno in queste sere d’estate
Non posso chiudere gli occhi e fare finta di nulla.
Girare il viso dall’altra parte a questo male .
Girare la faccia a questi morti distesi per strada
Rimanere sotto il braccio della mia sposa
Non posso fermare tutto questo ,poiché il mio cuore batte per la libertà
il mio animo è chiaro come l’acqua del mare
Limpido come le mie parole che scrivo sulla sabbia


Rimango in silenzio in questa maledetta domenica di luglio
Come in quella maledetta domenica di tanti anni fa
Quando il mio cane mori ,schiacciato dalle ruote di un auto pirata
Quando presi la mia decisione
Quando scappai di casa con mio fratello
Con un solo sacco a pelo
Con una sacca di erba da vendere sopra ponte vecchio
Estate , estetica follia
Fantasia che arde in antichi furori
Dormire nei giardini pubblici
Andare in giro a chiedere qualche spicciolo
Con una bella ragazza
Come una gazza ladra
Con gli zoccoli ai piedi
Con te in quella maledetta domenica di agosto
Si consumò questa vita
In questo caos di versi


Maledetta domenica di luglio
Maledette domeniche di agosto
Per quanto,
Per quanto dovrò cantare questa canzone ?
Per quanto, per quanto ancora ?
Perché stasera non possiamo stare di nuovo insieme


Perché i governi non regalano nulla di buono
Perché l’acqua del mare bagna solo gli scogli e non i sogni
Scusate, tenete d’ appicciare
Guaglio vedi di andartene via
Abbiamo da fare
Ma che scaricate roba di contrabbando
Guaglio allora sei scemo.
Vuoi andartene da qui o ti dobbiamo fare del male
Capitano io vi posso aiutare
Non abbiamo bisogno di aiuto
Ma io sono un marinaio
Tu sei un mariuolo
L’avete detto capitano
Te lo ripeto, vedi d’artane a quel paese


Bottiglie rotte sotto i piedi dei bimbi
Corpi di ubriachi distesi ai lati del vicolo cieco.
Certo non darò retta al richiamo ,alla lotta
Mi rimetto ogni cosa dietro le spalle
Mi metto con le spalle al muro.
Domenica, maledetta domenica.
Maledetto quel giorno che ti ho incontrato
Maledetto quel giorno che compresi cosa significa amare
Cosa significava desiderare, stare insieme
Maledetta domenica è bruciata ogni mia dignità
Ogni giorno è andato in fumo , cosi come era nato
E la battaglia è appena cominciata
La battaglia degli angeli contro gli antichi demoni di questa città
Per favore fatemi posto
Chi te lo vuol fare
Io vorrai sposare chesta bella figliola
Una ninfa plebea
Guaglio non è cosa per te
Accattateve ò melone e russo russo
Accatteteve e cozze
Facite a carità
Ma chi è , pare ò nonno mio
Io so nero
Chiu nero e me non ci sta
Sentite tenete trenta euro
Guaglio piglia la via toia
Io vado, ma tu poi vieni appresso a me
Tu vieni con me abbascio chesta fossa
Io non ci vengo
Tu sei ubriaco
O core batte forte
Lo sentì
Come fa
Lascia stare
lascia stare ,senti a me
Io volevo solo volare con te
Maledetta domenica
Noi andiamo a ballare
Abbascio a scesa
Scetate che l’aria e doce

Ci sono molte perdite ?
Ma dimmi chi ha vinto questa guerra ?
Nessuno purtroppo
Son tanti i morti ,una fila interminabile di bare
Sotto il sole di luglio, la in mezzo alla grande piazza
Ci sono bare coperte, altre sono scoperte
Sono bare di adulti
Bare di soldati
bare di donne
piccole bare di bambini

Essi sono il risultato di questa guerra
Essi sono questa maledetta domenica di luglio
Priva di ogni umanità
Spoglia di ogni sogno
Ed io sono qui che aspetto di vederli benedire
Tra le trincee scavate nei nostri cuori
madri, figli, fratelli, sorelle
Domenica, maledetta domenica di luglio
Domenica, maledetta domenica di agosto
Per quanto,
Per quanto dovrò cantare questa canzone ?
Per quanto, dovrò aspettare ancora ?
Per stare tra le tue braccia in questa sera d’estate


Aiutami ad asciugare le lacrime dai miei occhi
Asciuga queste mie lacrime.
Ed io Asciugherò̀ le tue lacrime.
Asciugherò̀ via le loro lacrime.
Asciugherò̀ i tuoi occhi arrossati.
In questa estate che brucia sui i monti
In questi giorni di abbandono
In questa stagione all’inferno
Asciugherò le tue lacrime signore
Asciugherò il sangue che scorre lungo il tuo costato
Asciugherò le lacrime del mondo
Le lacrime degli innocenti
Le lacrime degli ultimi
lacrime del cielo, stelle cadenti
cadono in questa maledetta domenica di agosto
In questa casta estate
Io canto la mia vita, il mio soffrire
Con le mie rime ed i miei versi
Si spegne questa esistenza
Passa e mi porta via con se

Poiché la verità̀ è romanzo e la TV realtà̀.
Ed oggi milioni piangono in questa guerra
Mentre noi Mangiamo e beviamo
Mentre domani loro morranno
La vera battaglia è appena cominciata
L’apocalisse e stata annunciata
Per la barba del profeta
Si ode il canto del messia
Il canto del santo benedetto
Il canto del mullah
Il canto della mitraglia in questo mese di luglio
Si sente distintamente tirando la coda al gatto
E la paura è tanta
Le porte dell’inferno rimangono socchiuse
Rimane un utopia l’aldilà
Rimane questo amore sepolto ,sotto la sabbia con rabbia
Chiuso dentro una bara in mezzo alla grande piazza rossa
Tutto questo per reclamare il corpo di Gesù̀ ..
In questa domenica di pace
In questa maledetta guerra di fine luglio.


DOMENICO DE FERRARO

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato MAGIA NATURALIS POEMA DEL MARE E DELLA TERRA
Tema Incorniciato FIAMMELLE
Tema Incorniciato FIORI MISTICI
Tema Incorniciato BALLARO'
Tema Incorniciato SOGNO DI GIUGNO
Tema Incorniciato LANNY DUE DITA 
Tema Incorniciato DELL'ESSERE E DELLO SCRIVERE E ALTRI SOGNI
Tema Incorniciato FESTA D'ESTATE IN MEZZO AL MARE
Tema Incorniciato GELATI TUTTI GUSTI
Tema Incorniciato LA LAMPADA DELLA VITA
Tema Incorniciato POMERIGGIO MARINO
Tema Incorniciato FANTASIA
Tema Incorniciato L'UOMO DELLA LUNA
Tema Incorniciato FOGLIE MORTE
Tema Incorniciato LA PELLE NERA
Tema Incorniciato ERANO NEI SOGNI MIEI
Tema Incorniciato ERRANTI NOTE
Tema Incorniciato LA GUERRA DI PIERO
Tema Incorniciato CANTO PER LA FESTA D'OGNISSANTI
Tema Incorniciato LA PIPA CARAIBICA
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :2,98
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2021 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page