Concerto di Sogni
Main sponsor: Ideal Gomma Sport Sas
Think and Make It!

Remember Nassiriya : Appendete una bandiera ai vostri monitor Concert of the World: English Version



 Home   Elenco Autori   Forum:Elenco Argomenti   Eventi attuali e storici    Le prime pagine   Link  
Utente:
 
Password:
 
Salva password Dimenticata la password?
 
 tutti i Forum
 4 Favole e Racconti / Tales - Galleria artistica
 Quando in televisione
Condividi
 Versione per la stampa  
Autore Previous Topic Tema Tema Successivo  
riccardo resconi
Senatore


Italy
466 Inseriti
102 Gold
471 Punti Rep.
Inserito - 21/08/2021 :  16:12:12  Mostra Profilo Invia un Messaggio Privato a riccardo resconi
Quando in televisione

Quando in televisione i colori ancora non c’erano
E tutto sembrava così omogeneo, che anche i fiori restavano in attesa di tempi migliori
Gli scatti della manopola erano secchi, ma i pochi canali in seguito ti apparivano
A volte erano irregolari, con figure mozzate ma che comunque parlavano
Ed anche lì, interveniva un’altra manopola che faceva scorrere, fino a rivedere la figura intera

Quando in televisione i colori ancora non c’erano, i nostri cartoni animati si susseguivano a oggi le comiche
Rendendo il ritorno da scuola più lieve, divorando una pastasciutta riscaldata e a volte bevendo una bevanda non da tanto uscita, tutta fatta di bollicine
Poi si tornava da lei nel pomeriggio tardo, dopo aver studiato i compiti del giorno dopo
Mostrandoci documentari di posti così lontani, che si andava a curiosare sul nostro Atlante per vedere dove fossero
Il verde degli alberi si poteva solo immaginare, come anche il colore di quei volti e di quei capelli

Quando in televisione i colori ancora non c’erano, ma arrivarono delle storie che segnarono per sempre la nostra vita
Ancora adesso si ricorda una piccola ragazza che a guardarla sembrava un vulcano per come si muoveva, ed anche un’altra assai curiosa, con grandi trecce e un cavallo dipinto a pallini neri
Storie di uomini mascherati e le loro spade, di frati con cognomi inglesi, Brown ricordo
La sera in seguito arrivava, e posizionati tutti quelli che potevano assistere nel tinello, il Telegiornale mostrava il mondo in bianco e nero, e vicende che ancora oggi scuotono animi
Non ricordo chi coniò la frase, “dopo il Telegiornale, a letto”, ma so che un’intera generazione ne fu coinvolta

Quando in televisione i colori ancora non c’erano, mi congedavo da lei non prima di avere visto per alcuni minuti, le presentatrici
Le stesse scorrevano durante il giorno, alternandosi, annunciando questo o quel programma
Ma la sera era differente, era come dare un saluto ad un parente, un bacio ad una mamma, un abbraccio ad una sorellina
E da bambino le ammiravo, forse ne ero anche un po' innamorato
La loro presenza, con quei capelli tirati in alto, un trucco appena accennato e un sorriso modesto
Le chiamavano “signorine buonasera”
Forse con loro, anche se i colori non c’erano poco importava


(patapump )

   
Clicca qui per la scheda generale dell'autore
Altri testi dello stesso autore
Tema Incorniciato U' Suonno
Tema Incorniciato Colori
Tema L'attrice
Tema Incorniciato Il Lenzuolo
Tema Incorniciato Il Volto
Tema Incorniciato Il Cammello
Tema Breve news & old su di me
Tema Incorniciato U’ cuntastorie (Il cantastorie) 
Tema Incorniciato La corriera 23.
Tema Incorniciato Tango
Tema Incorniciato La scogliera
Tema Incorniciato Sensazioni di una sera
Tema Incorniciato Il Grido
Tema Incorniciato Il foglio bianco.
Tema Incorniciato Il pesciolino ed il pellicano 
Tema Incorniciato Il negozio di orologi.
Tema Incorniciato Ernesta strega maldestra
Tema Incorniciato Chiedimi la Luna
Tema Incorniciato Pane
Tema Incorniciato La Giostra.
-----------------------------------------
Condividi
Vai a:

Pagina Caricata in :2,23
Imposta come tua pagina di avvio aggiungi ai favoriti Privacy Segnala Errori © 2001-2021 Concerto di Sogni - B.A. & R.M MaxWebPortal Snitz Forums Go To Top Of Page